Provinciavicenzareport

La Regione premia Thiene città del Commercio

La Regione Veneto ha riconosciuto a Thiene la qualifica di “Distretto urbano del Commercio”, premiando la progettualità e la capacità di fare squadra con un finanziamento di oltre 240 mila euro.  Si tratta, per la precisione, di un cofinanziamento, e quindi di risorse che si aggiungono a stanziamenti già previsti, in capo a Comune ed Ascom Mandamentale, per il rilancio del commercio a Thiene.  “Migliorare l’offerta commerciale – ha commentato l’assessore al commercio, Alberto Samperi, – e la soddisfazione del cliente del parco commerciale naturale del centro storico thienese erano i nostri obiettivi. Questa somma andrà a cofinanziare la realizzazione di interventi strutturali, l’ammodernamento dell’arredo urbano e della segnaletica turistico commerciale, l’incremento della sicurezza con l’implementazione della videosorveglianza nel centro storico”.

Tra gli interventi previsti dall’amministrazione comunale ci saranno anche la manutenzione straordinaria di via Roma, già iniziata nei giorni scorsi, l’ammodernamento dei vecchi tratti della rete illuminazione pubblica di via Trieste e di Corso Garibaldi e la riqualificazione dell’area esterna pubblica di palazzo Cornaggia e del mercato su aree pubbliche. Fa capo all’Ascom invece la formazione degli operatori commerciali per la valorizzazione, anche in chiave turistica, dei prodotti tipici e del ricco patrimonio enogastronomico locale. A tutto questo si aggiungono il potenziamento della comunicazione network, la creazione di un logo ed un web site portale del Distretto, intesa come area multimediale di comunicazione e dialogo. Confcommercio vuole formare i commercianti sulle nuove tecnologie di comunicazione, soprattutto sfruttando e potenziando le caratteristiche del negozio e che nessuno può copiare. Perché il negozio è lì sulla strada gestito da persone in carne e ossa che vivono nella stessa comunità.

“Per il centro storico di Thiene – ha sottolineato il presidente Ascom, Emanuele Cattelan, – si apre finalmente la possibilità concreta di avviare quell’opera di rilancio commerciale e d’immagine da tanto tempo pensata e voluta. Mi auguro che tutti si rendano conto dell’importante opportunità che questo progetto rappresenta e partecipino con entusiasmo alla sua realizzazione. Ascom si è battuta perché una parte ingente delle risorse fosse destinata alla effettiva promozione delle attività commerciali. Parlo degli interventi di riqualificazione urbana, delle importanti attività di marketing e comunicazione previste per garantire una maggiore visibilità e attrattiva ai negozi thienesi, ma parlo soprattutto dell’intenso programma di formazione che il progetto consentirà, per permettere ai nostri associati di affrontare al meglio i nuovi scenari del commercio. Non si tratta solo di Internet: è il consumatore che sta cambiando. Noi vogliamo dare agli operatori del settore tutti gli strumenti necessari e decisivi per gestire al meglio il cambiamento”.

L’articolato insieme di interventi urbanistici, strutturali, organizzativi, comunicazionali, formativi saranno coordinati da un manager di Distretto appositamente nominato. Per avere l’attribuzione del titolo di Distretto urbano del Commercio era necessario avere diversi importanti requisti. Innanzitutto un alto rapporto tra la superficie urbana presa in considerazione ed il numero di imprese. Quindi l’esistenza della vocazione tematica storica dell’area ed un’offerta commerciale integrata e localizzata nel centro storico e urbano.  Fondamentale, poi, la presenza di misure adottate dal Comune sul fronte urbanistico e viabilistico, per l’accessibilità e lo sviluppo di mobilità sostenibile, sul fronte fiscale con l’agevolazione dei canoni per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e dei tributi sui servizi e sui rifiuti riconosciuta alle imprese commerciali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button