Breaking News

Basket maschile, l’ultima corsa per Vicenza

Crolla a metà il sogno di Vicenza di salire in serie B: la trasferta a Falconara, che doveva emendare il -4 subito in casa la settimana scorsa, è stata deludente, ed ora i ragazzi allenati da Deanesi devono aggrapparsi al secondo posto nel gironcino per poter avere l’ultima chance di un salto di categoria. La sfida nelle marche è stata quasi la brutta copia della partita dal PalaGoldoni, con Bohzenski (7) e compagni che vengono subito sommersi dall’esuberanza in attacco degli avversari: 55 punti subiti in venti minuti sono davvero troppi per una sfida di questa importanza, e all’intervallo lungo il tabellone sancisce un poco lusinghiero -21 (55-34). Partita e promozione diretta sembrano definitivamente compromessi, ma lo scatto d’orgoglio arriva e al ritorno in campo si vede un’altra squadra, che approfitta dell’inevitabile calo di Falconara per riavvicinarsi punto su punto. I Campiello lottano bene sotto canestro (14 punti e 7 rimbalzi per Umberto, rispettivamente 10 e 8 per Andrea) e la panchina porta qualche punto importante, ma è soprattutto Benassi a suonare la carica (29 punti alla fine, con un imperioso 8 su 11 da tre punti e 5 assist): le sue triple portano Vicenza addirittura sul -1, ma negli ultimi possessi i padroni di casa sono freddissimi ai tiri liberi, e possono così festeggiare la loro matematica promozione. Finisce 89-84. Ora Vicenza non può sbagliare contro Siena e Manerbio se vuole mantenere il secondo posto: è questa l’unica strada percorribile per giocarsi l’ennesimo spareggio per la serie B, contro la seconda classificata del girone D.

Nei playoff regionali di serie C, la semifinale in cui Dueville sarà impegnata contro Villafranca comincerà martedì nel veronese. Continua invece la sua corsa promozione Piovene Rocchette, nella post-season della serie D. Dopo aver fatto fuori Altavilla senza grossi complimenti, Summano supera di slancio anche il secondo turno playoff, contro i padovani di Abano Terme. Gara-uno, giocata in casa in un turno infrasettimanale, non ha riservato grosse sorprese ai ragazzi di Miotti, che volano via nel secondo quarto chiudendo ben presto la sfida 77-65. Oltre ai consueti 16 punti di Stella, sono da segnalare le ottime prove di Drago (11) e Filippini (17) tra le guardie, il reparto sicuramente più debole in casa Abano. Ben più agguerrita è stata gara-due, in cui Summano l’ha spuntata per appena 2 punti, 75-73. Succede tutto negli ultimi secondi, grazie ad un grande rimbalzo in attacco di Stella (20 punti alla fine) su un tiro libero sbagliato da un compagno. Abano è costretta a far fallo sul lungo vicentino, che dalla linea della carità sigilla punteggio e passaggio del turno. In semifinale Summano incontrerà la vincente tra Murano e Isola della Scala, costrette in settimana ad una gara-tre. Per onor di cronaca, la finalissima della serie D, giocata tra le squadre classificatesi al primo posto nei due gironi di stagione regolare e già sicure del passaggio di categoria, ha visto vincente Solesino, che ribalta in casa la sconfitta subita a Roncade in gara-uno.

Per quanto riguarda il campionato provinciale di Promozione, saranno Argine e Schio a giocarsi la finale e il conseguente passaggio in serie D. Le due formazioni hanno infatti bissato in settimana i risultati vincenti di gara-uno, rispettivamente per 65-74 contro Marano e 68-43 contro Isola Vicentina. L’Argine vola in finale grazie ai 19 punti di Zaccaria e ai 17 di Ruda, gestendo nel finale un vantaggio sopra la doppia cifra. Schio non trova grande opposizione da parte di Isola e si presenta in finale con l’invidiabile situazione psicologica della squadra leggermente sfavorita. Gara-uno di finale sarà sul campo dell’Argine, ai Ferrovieri, venerdì 22 maggio alle ore 21.

R.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *