Il ramo con cui il tunisino ha aggredito i carabinieri
Il ramo con cui il tunisino ha aggredito i carabinieri

Ruba al supermercato e aggredisce i carabinieri

Dovrà rispondere di rapina impropria aggravata, resistenza e violenza e pubblico ufficiale, lesioni personali e false attestazioni sull’identità personale, Salah Sahraoui, 28enne tunisino, in Italia senza fissa dimora e con numerosi precedenti a suo carico, arrestato in flagranza di reato, ieri sera, dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vicenza.

Salah Sahraoui
Salah Sahraoui

Il tunisino alle 20, al supermercato “Interspar” di via del Mercato Nuovo, a Vicenza, ha cercato di rubare degli alcolici, per un valore di 50 euro, nascondendoli sotto i vestiti. L’uomo è stato visto dagli addetti alla sicurezza che hanno allertato il 112 e nel frattempo hanno tentato di bloccarlo. Una volta fermato l’uomo ha reagito violentemente contro di loro, provocando lesioni guaribili in sette giorni e riuscendo infine a scappare.

I momenti successivi alla fuga sono stati concitati: Sahraoui, in preda ad un forte stato di agitazione, si è nascosto arrampicandosi su alcuni alberi nel Parco delle Fornaci, area vicina al supermercato, poi ha affrontato i carabinieri con violenza sferrando calci e pugni e alcuni colpi con un ramo raccolto nel parco. I carabinieri sono riusciti a bloccarlo e lo hanno portato in caserma.

I successivi controlli hanno permesso di stabilire che il tunisino, durante le operazioni di fotosegnalamento, aveva fornito generalità false e a suo carico sono risultati numerosi reati commessi, con ben 19 alias diversi. L’uomo ora si trova nel carcere di Vicenza. La refurtiva è stata recuperata e restituita al supermercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità