Breaking News
Il nuovo dirigente della Squadra Mobile di Vicenza, Davide Corazzini
Il nuovo dirigente della Squadra Mobile di Vicenza, Davide Corazzini

Vicenza, nuovo dirigente per la Squadra Mobile

La Squadra Mobile di Vicenza ha un nuovo dirigente. L’annuncio era stato dato la settimana scorsa e oggi è stata fatta la presentazione ufficiale: Davide Corazzini, 36 anni, di origine abruzzese, da lunedì è il nuovo capo della Squadra Mobile e si è presentato così: “In Veneto ho avuto il mio primo incarico e mi sono trovato bene, per me è un ritorno a casa. È un ruolo importante quello che ricopro, per me è il massimo poiché si tratta della Squadra Mobile di una città importante. Attraverso i risultati – continua Corazzini – si misurerà il lavoro. A Vicenza ci sono problemi di microcriminalità e ci concentriamo sulle problematiche più sentite che in questi pochi giorni ho già compreso. C’è tantissimo da fare. Ho ereditato una squadra di ragazzi motivati”.

Corazzini e il Questore Giampietro
Corazzini e il Questore Giampietro

Dopo quattro anni e mezzo a Bologna, dove ha diretto la sezione per il contrasto del crimine diffuso e quella dei reati contro il patrimonio e la Pubblica Amministrazione, nonché la sezione dedicata a reati contro la persona, Corazzini si dice entusiasta del suo nuovo incarico in questa città: “Vicenza è bellissima e mi ha fatto un’ottima impressione. Sono felicissimo di essere tornato in Veneto, in passato sono stato bene e per me è un premio”. Infine un ringraziamento a chi negli ultimi mesi, a causa dell’assenza dell’ex dirigente Marchese, ha guidato la Squadra Mobile: “Permettetemi di ringraziare il sostituto commissario Gianpaolo Bettini per aver guidato bene la squadra in questo periodo”.

Il Questore Gaetano Giampietro ha speso alcune parole per Corazzini: “Lo conosco da tempo, quando lui frequentava la scuola di Polizia e io vi insegnavo, poi ci siamo ritrovati a Padova e ora qui. Gli auguro ogni bene, il suo lavoro sarà percepito come un aiuto dalla comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *