martedì , 27 Aprile 2021
La base militare americana nell'area ex Dal Molin
La base militare americana, con davanti l'area ex Dal Molin

Vicenza, nuovo disinnesco bombe al Dal Molin

Prosegue a Vicenza l’opera di disinnesco di ordigni bellici, residuati della seconda guerra mondiale, trovati nell’area dell’ex aeroporto dal Molin, ora limitrofa alla basa americana Del Din. Dopo la grande operazione di un anno fa, nella quale è stata resa inoffensiva la Old Lady, ovvero la grande bomba da 2000, di fabbricazione inglese, si è proseguito in questi mesi individuando e portando alla luce altri ordigni, assai più piccoli, certo, ma da maneggiare con le cautele dovute de evacuando i residenti delle zone limotrofe della città.

Beninteso, questi “disinneschi minori” non generano i numeri di un anno fa, quando per la Old Lady fu necessario allontanare dalle loro case 30 mila persone. Il prossimo disinnesco infatti, in calendario per martedì 28 aprile, renderà necessario evacuare solo undici famiglie, 24 persone in tutto che dovranno evacuare l’area entro le 8.30.  Sono tutti residenti in strada Sant’Antonino che in buona parte sarà off limts per chiunque non sia addetto ai lavori a partire dalle 9.

Una mini evacuazione dunque, necessaria per il disinnesco di tre bombe inglesi, del peso di 250 libbre ciascuna, venute alla luce nell’area durante la bonifica per la realizzazione del Parco della Pace. Il sindaco di Vicenza, Achille Variati, ha firmato ieri l’ordinanza di sgombero, che segue quella prefettizia del 16 aprile, precisando l’obbligo di abbandonare gli edifici e il divieto di circolazione entro un raggio di 200 metri dagli ordigni. Le operazioni di disinnesco prenderanno il via alle 9 e dureranno, presumibilmente, un paio d’ore.

“Dalle 9 e fino al termine delle operazioni di disinnesco – si legge nell’ordinanza – scatterà anche il blocco totale della circolazione in strada Sant’Antonino, dal civico 186 al civico 164.  Durante la chiusura di strada Sant’Antonino, pedoni e ciclisti potranno usare la pista ciclabile di strada della Cresolella per il collegamento tra Vicenza e strada di Polegge”. Anche una parte della caserma Del Din è interessata dall’evacuazione che sarà gestita autonomamente dal personale della base. Per quanto riguarda i residenti coinvolti, il personale del settore comunale della protezione civile ha già consegnato ad ogni famiglia un volantino con le informazioni e gli obblighi previsti.

In particolare, le finestre degli edifici da sgomberare dovranno essere nastrate con pellicole adesive o, in alternativa, lasciate aperte per ridurre gli effetti della rottura dei vetri a causata da un’eventuale esplosione. Nella zona soggetta all’evacuazione è inoltre vietata la sosta di qualsiasi veicolo in aree aperte, pubbliche o private.  Dalle 7.30 del 28 aprile i mezzi di soccorso impegnati nell’operazione ricorderanno ai cittadini l’obbligo di abbandonare l’area; chiunque debba prelevare familiari o amici dovrà farlo prima delle 8.30. Al termine delle operazioni la protezione civile del Comune avviserà con un sms gli evacuati della possibilità di rientrare a casa, oltre che con messaggi sul sito www.comune.vicenza.it. Sarà inoltre possibile chiedere informazioni sulla fine del disinnesco telefonando alla polizia locale al numero 0444-545311.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità