Vicenza, la cultura del business con un gioco

Si terrà giovedì 23 aprile, a Vicenza, a partire dalle 9.30, nella sede di Confindustria, a palazzo Bonin Longare, l’incontro conclusivo del “Business Culture Game”, un progetto basato sul gioco di simulazione d’impresa, rivolto agli studenti degli istituti tecnici della provincia. L’iniziativa, realizzata dalla Commissione scuola di Confindustria Vicenza con la collaborazione di Fondirigenti e Federmanager, intende sviluppare la cultura d’impresa attraverso un gioco di simulazione nel quale gli studenti, con la consulenza di tutor aziendali, gestiscono un’azienda dalla fondazione fino al consolidamento e alla crescita.

“Il gioco – spiega una nota dell’associazione degli industriali berici – si basa su un software che pone agli studenti una serie di domande di gestione aziendale, le quali prevedono valutazioni e decisioni che hanno ripercussioni sull’impresa e sul prosieguo del gioco. I temi trattati vanno dalla gestione dei dipendenti ai contratti con i fornitori, dalle scelte sugli investimenti alla crescita dimensionale.
Il percorso non ha carattere competitivo ma, grazie alla presenza di tutor aziendali, punta sul carattere formativo e sulle motivazioni strategiche, organizzative e comportamentali delle scelte imprenditoriali”.

L’incontro sarà aperto da Cristian Zoppini, coordinatore della Commissione scuola di Confindustria, e proporrà anche un dibattito al quale prenderanno parte l’imprenditore Andrea Visentin, il manager Adolfo Farronato, tutor del progetto, il docente dell’Iis di Asiago Alessio Barolo e Sofia Del Monaco, studentessa dell’Itet Einaudi di Bassano del Grappa. A chiudere i lavori sarà Maurizio Pini, presidente di Federmanager Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità