Torna Montecchio Medievale, con Romeo e Giulietta

Torna a Montecchio Maggiore, il primo maggio, nell’area dei castelli, la manifestazione Montecchio Medievale, giunta ormai alla sua sedicesima edizione ed organizzata dal Comune e dalla Associazione storico culturale Giulietta e Romeo, con la regia di Fabio Giudice. Per una intera giornata la città si tuffa in una atmosfera medievale e rivive la storica disfida tra le casate dei Montecchi e dei Capuleti e per assaporare il gusto e i colori di un borgo tardo quattrocentesco.

Il culmine della rievocazione storica si raggiunge con l’elezione di Giulietta e Romeo, scelti tra “baldi giovani e gentili fanciulle” che si candidano a rivestire i panni dei due innamorati. I prescelti, votati da una giuria di esperti, rappresentano per un anno la città di Montecchio Maggiore nei maggiori eventi in cui è richiesta una delegazione ufficiale del Comune, o a cui partecipa il Gruppo storico culturale Giulietta e Romeo.

“Montecchio Medievale – spiega una nota dei presentazione dell’evento – intende far rivivere il periodo in cui la città gettava le basi per diventare un borgo sviluppato al centro di un’importante area artigianale e commerciale. Dal 2012 la manifestazione è iscritta nel Registro regionale delle manifestazioni storiche che si pone come scopo la tutela, la valorizzazione, la promozione di eventi ritenuti espressioni del patrimonio storico e culturale della comunità considerati strumenti atti a favorire lo sviluppo dell’immagine turistica regionale, nonché la conoscenza e lo scambio con altre simili realtà europee”.

Per la giornata medievale, ai castelli viene ricostruito un vero e proprio borgo quattrocentesco animato da un grande mercato tipico, dal quartiere degli armigeri, da falconieri, alchimisti, giocolieri, cavalieri, sputafuoco, e da spettacoli ed intrattenimenti rigorosamente in stile medievale. La zona compresa tra i due castelli viene suddivisa in aree tematiche all’interno delle quali si ricostruiscono borghi civili ed attendamenti militari. Alla manifestazione parteciperanno gruppi di rievocazione storica che allieteranno la giornata degli astanti con animazioni, spettacoli e intrattenimenti vari, sia presso gli accampamenti che nelle aree tematiche predisposte. E non mancheranno proposte gastronomiche in tema con l’ambientazione storica della manifestazione.

“Come ogni anno – ha sottolineato il sindaco di Montecchio, Milena Cecchetto, – sarà una grandissima festa, che coinvolgerà l’intera città e vedrà la partecipazione di moltissime persone. Per la nostra città Montecchio Medievale è un patrimonio culturale di inestimabile valore. Un grazie a tutte le persone impegnate nell’organizzazione, perché fanno di Montecchio Medievale un evento di grandissimo richiamo, tra i primi nel panorama nazionale delle rievocazioni storiche”.

L’accesso all’area dei castelli nella giornata del primo maggio, per tutta la durata della manifestazione, potrà avvenire piedi o con il servizio di bus navetta. Percorsi Pedonali consigliati: “della Nova” con partenza dalla Chiesa di San Pietro in via Matteotti; “Fontana Alta e Carpiana” con partenza da Piazza del Duomo per via Scaligera; “San Clemente” con partenza dai PP. Giuseppini in via Murialdo; “Campestrini” passando per Villa Zanovello con partenza dal parcheggio di Villa Cordellina. Bus navetta: dalle ore 11.00 alle 19.00. Partenze: dal parcheggio di via degli Alberi (servizio anche per disabili), dal parcheggio della ditta Xylem – Lowara in via Lombardi. Biglietto euro 1 valido per andata e ritorno. Da segnalare infine che domenica 3 maggio, dalle 9 alle 13,30, si terrà in via Lombardi il Torneo di Arco Storico “Giulietta e Romeo”, con arcieri provenienti da tutta Italia, rigorosamente in abito storico. Il torneo si snoderà lungo una ventina di piazzole di tiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità