Thiene, è di scena il coro nella rassegna “Canthemus”

Dopo “Thiene Musica” e “Crescere in Musica”, le due rassegne del Comune di Thiene, rispettivamente dedicate al jazz e al repertorio classico e iniziate nei giorni scorsi, è ora al via “Canthemus”, il cartellone tutto dedicato alla coralità, dal 19 aprile al 7 maggio. Ad aprire la rassegna sarà l’Ensemble Voice of Kyoto, nel pomeriggio di domenica 19 aprile, alle 17, al Teatro Comunale, con un concerto e danze tradizionali giapponesi, tra le quali la “Danza del Ventaglio”e la “Danza delle Spade”. Il coro è diretto dal Hirose Yoshihiko, e vi sarà anche la partecipazione del Coro città di Thiene, diretto da Mauro Alberti.

Nel concerto si esibiranno in brani strumentali l’organista e clavicembalista Naoko Hirose Llosas, perfezionatasi a Ginevra e a Losanna, dove ha ricevuto il Premier prix de virtuosité, e Noriko Nishii. L’Ensemble Voice of Kyoto è una formazione femminile, composta da una quarantina di elementi.  Si tratta di uno spettacolo dal forte dal fascino esotico, che permetterà allo spettatore di ammirare le movenze delle antiche danze giapponesi, conoscere la bellezza degli haiku e scoprire aspetti fondamentali della cultura tradizionale nipponica.

Domenica 3 maggio invece, nella chiesa della Pentecoste, sempre alle 17, si terrà il concerto “I colori del ‘700 nella musica sacra” del Coro polifonico Fra Matteo di Schio, accompagnato dall’orchestra Santa Libera Malo, sotto la direzione di Roberto Revrenna. Saranno eseguite musiche di Vivaldi, Mozart, Haydn. Al violino spalla ci sarà Matteo Marzaro; soprano solista Alessandra Borin. Il terzo ed ultimo appuntamento è per giovedì 7 maggio, alle 20, nel Duomo di Thiene, con l’Holland Concert Choir, diretto da Gerard Breas, con la partecipazione del Coro polifonico di Giavenale diretto da Pierdino Tisato.

Si esibiranno la soprano Wendy Krikken, Arthur Postma al pianoforte, Wim Loef all’organo e Ramon Wolkenfelt alla tromba, con l’ensemble Hi Five, quintetto di fiati. Il concerto è realizzato in collaborazione con Ic Productions, l’associazione “Coralità Scledense” ed il Duomo.  Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità