Breaking News
Alessio Boni
Alessio Boni

Teatro, va in scena a Bassano la poetica di Piero Ciampi

Il Teatro Remondini di Bassano del Grappa rende omaggio a Piero Ciampi, cantautore simbolo di quella generazione idealista, un po’ disperata e molto chiusa nella solitudine che ha caratterizzato soprattutto gli anni ’70. Martedì 21 aprile, alle 21, saliranno infatti sul palco del teatro bassanese Alessio Boni e Marcello Prayer, in “Amore scalzo”, concertato a due voci, per Piero Piero Ciampi, chiudendo così la stagione teatrale Io penso al teatro, promossa dall’assessorato alla cultura e spettacolo del Comune di Bassano e curata dalla Fondazione Atlantide Teatro Stabile di Verona.

Piero Ciampi
Piero Ciampi

Attore di punta, diviso tra cinema, televisione e teatro, Alessio Boni mette dunque il suo talento a servizio di uno dei cantautori italiani, saliti al rango di poeti, in questa serata evento per molti aspetti unica. Un omaggio a Piero Ciampi, costruito assieme a Marcello Prayer, che prende forma dalla dualità e dall’incrocio di voci. “Per sapere cos’è la solitudine, bisogna essere stati in due, altrimenti bisogna che qualcuno ti racconti cos’è la solitudine…” scriveva Ciampi, e così il suono viene in servizio alla parola.

“Un canto di amore e di solitudine – si spiega in una nota di presentazione dello spettacolo -, dove, più ci s’immerge nel suo mondo, più si ascolta la forza, l’innocente verità e la provocazione delle sue liriche, più emerge il ruolo di un grande cantastorie. Quello di un artista capace di pescare dalle vite di tutti, per poi restituirle arricchite dalla sua elegante sensibilità istrionica. Le canzoni, il vino, le fughe, gli amori. Dall’oscura gavetta come primo e unico chansonnier italiano a Parigi, ai capolavori degli anni 70 che reinventeranno la musica italiana d’autore. Piero Ciampi è un’eccezione assoluta, una porta che si spalanca sui mondi più oscuri e possibili della canzone italiana. Una vita a precipizio, fuori dalle logiche e dagli schemi. E una musica che le somiglia: eccentrica e avveniristica, spiazzante e inimitabile precorritrice della scena alternativa italiana”.

I due attori, nello spettacolo, recitano testi, intervallati da incursioni audio in cui è lo stesso Ciampi a prender corpo, con brani quali “Andare, camminare, lavorare”, “Ha tutte le carte in regola per essere un artista”, “Comphiteor”. C’è anche una composizione inedita “Variazione Bambino mio”, di Alessandro Grego. Formatisi entrambi con Orazio Costa Giovangigli, Boni e Prayer sono stati compagni a teatro e nei film di Marco Tullio Giordana “La meglio gioventù”, “Quando sei nato non puoi più nasconderti” e “Romanzo di una strage”. Ora fanno incontrare al pubblico la figura del cantautore livornese, in una preziosa occasione per scoprire un nobile giullare di fine ‘900.  Informazioni e prevendite Biglietteria Operaestate, telefono 0424-524214 o anche 0424-519819

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *