Breaking News

Piscine Vicenza, accordo trovato per riparare il tetto

Pace fatta tra Comune e Piscine di Vicenza. I due, rispettivamente proprietario e gestore dell’impianto di nuoto di viale Ferrarin, hanno infatti trovato un accordo per la riparazione del tetto del palazzetto, colpito da tempo da infiltrazioni d’acqua. Sarà, infatti, la società Piscine di Vicenza a farsi carico dei lavori, che verranno realizzati in estate. Dal canto suo, il Comune proroga la convenzione per la gestione dell’impianto a Piscine di Vicenza fino al 2026. Viene, inoltre, messa una pietra sopra al contenzioso, tra proprietario e gestore dell’impianto comunale, aperto proprio a causa dei lavori di copertura.

Umberto Nicolai
Umberto Nicolai

“Un accordo – ha detto l’assessore comunale con delega allo sport, Umberto Nicolai – che ha messo d’accordo tutti”. Cosa che conferma anche il presidente delle Piscine di Vicenza, Paolo Gecchelin. Sarà, dunque, il gestore a farsi carico dei 380 mila euro necessari per riparare il tetto. Prima però la delibera dell’accordo dovrà essere approvata dal Consiglio comunale. Salvo ritardi, quindi, i lavori dovrebbero svolgersi tra luglio e agosto. Altrimenti, slitterebbe tutto alla prossima estate. Inoltre, non ci sarà nessuna gara per l’affidamento della gestione nel 2018, quando ci sarebbe stata la naturale scadenza dell’attuale convenzione con Piscine di Vicenza, che riavrà l’incarico. Nell’accordo è anche previsto che Aim diventi il fornitore del teleriscaldamento delle piscine comunali.

Paolo Gecchelin
Paolo Gecchelin

Si chiudono dunque i contenziosi pendenti davanti al Tribunale di Vicenza tra proprietario e gestore. Il casus belli era costituito proprio dai lavori da fare sul tetto, che erano stati affidati da una sentenza nel 2014 al Comune di Vicenza. Non avendo fatto i lavori, Piscine di Vicenza si è rivalsa nuovamente su Palazzo Trissino. Con questo accordo però, è proprio il caso di dirlo, diventa tutto acqua passata. “Siamo arrivati all’accordo – ha spiegato Nicolai – perché temevamo che il difficile periodo economico potesse far andare deserta la gara per la gestione della piscina nel 2018. Inoltre, con questa scelta, i lavori verranno fatti subito evitando il degrado dello stabile. Dobbiamo dire, poi, che la gestione di Piscine di Vicenza soddisfa pienamente l’amministrazione comunale”.

“Dopo 12 anni della nostra gestione – ha detto Gecchelin –, viene data continuità alla direzione della piscina coperta e anche di quella scoperta, delle quali ci occupiamo. Facciamo la manutenzione (dai 40 ai 60 mila euro all’anno) e anche investimenti, nell’ultimo periodo ci abbiamo messo un milione di euro, perché vogliamo sostenere le attività agonistiche”.

Martina Lucchin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *