Breaking News

Festival Jazz, perché nessun concerto a Campo Marzo?

Perché il Comune di Vicenza non ha previsto che, in una delle serate dell’imminente Festival Jazz uno dei concerti si tenesse a Campo Marzo? Se lo è chiesto Daniele Ferrarin, consigliere comunale del Movimento 5 stelle, anzi lo ha chiesto in forma ufficiale al Comune, con una interrogazione consiliare. Come un po tutti sanno infatti il prestigioso ed atteso Festival si terrà dall’8 al 16 maggio, in vari spazi compresi alcuni all’aperto, come piazza dei Signori. La manifestazione giunge per altro al ventennale quest’anno, e c’è grande attesa anche perché saranno ripercorsi numerosi temi affrontati dal festival nel corso degli anni, dai suoi inizi alla progressiva ascesa degli eventi musicali di maggior rilievo sulla scena internazionale, sempre sotto la guida del suo ideatore Riccardo Brazzale.

“Si deve dare atto – scrive a questo proposito Ferrarin nella sua interrogazione – a questo funzionario comunale di aver intuito, già venti anni fa, che con la musica Jazz, ritenuta erroneamente elitaria, si poteva avvicinare il grande pubblico. Pur tuttavia dopo due decenni trascorsi l’amministrazione comunale non ha saputo cogliere l’occasione di aprire ai grandi spazi questa importante manifestazione”.

“La situazione di degrado di Campo Marzo – entra poi nel merito il consigliere – è nota a tutti, le difficoltà per rendere vivibile questo grande parco sono oggettive, ma l’occasione del Festival poteva essere un momento per l’avvio della sua valorizzazione. Ritrovare un rapporto tra musica e natura è la strada da seguire per il futuro e il grande polmone verde a pochi passi dal centro con i servizi predisposti è funzionale a questo.

Ferrarin conclude la sua interrogazione chiedendo al sindaco di Vicenza, Achille Variati, se “ritenga possibile organizzare l’anno prossimo alcuni concerti a Campo Marzo, se ritenga ancora prioritari interventi di recupero urbano di quell’area siano un beneficio per l’intera città e se il consigliere delegato alla rivitalizzazione di campo Marzo sarà interessato, in futuro, alla fase organizzativa del festival per raggiungere gli obiettivi nella materia a lui delegata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *