Danza, “Ciak si gira” al Comunale di Vicenza

Volge ormai al termine la Stagione di danza del Teatro Comunale di Vicenza, realizzata in collaborazione con Arteven. Anche per questo forse gli appassionati della danza moderna non dovrebbero perdersi il prossimo spettacolo, in programma mercoledì 6 maggio alle 20.45, che è apputo all’insegna della modernità e di stili hip hop e breaak dance. Si tratta di “Ciak si gira!” presentato dai Pokemon Crew, band di danzatori scatenati diretta da Riyad Fghani e residente al Teatro dell’Opéra di Lione. In questa nuova produzione la band rende un omaggio ai film musicali “danzanti” hollywoodiani, soprattutto quelli in bianco e nero degli anni ’30 e ’40, e alla città che ospita il gruppo, ovvero Lione, dove nel 1895 nacque il cinema con “L’uscita dall’officina” dei Fratelli Lumière.

La direzione artistica dello spettacolo, che dura poco meno di un’ora, è affidata a Lo spettacolo è affidata a Riyad Fghani, le creazione musicali sono di Alexis Roure “Psykot”, scene e luci sono di Arnaud Carlet, mentre i costumi sono di Nadine Chabannier Interpreti in scena sono Mehdi Meziane, Farès Baliouz, Livio Bordeau, Patrick M’Bala, Moncef Zebiri, Abdelhafid Sour, Nagueye Mahmoud e Gael Bafinal. Attraverso le scene e i costumi ispirati alle ambientazioni dell’epoca, i danzatori conducono gli spettatori nel modo magico del cinema, con gesti e cadenze che rimandano alle commedie musicali più celebri, spesso indagando le origini della danza hip hop, proprio negli anni ‘40 a New York. Un omaggio al cinema, ma alla modernità in generale.

Ricordiamo inoltre che l’’hip hop non è solo una danza, ma uno stile di vita, tipico dei giovani delle società multietniche delle metropoli, uno stile espressivo in cui le persone si distinguono per le loro capacità di cantare o di muoversi e non per le formalità. La danza e la musica hip hop nascono da ritmi africani e sudamericani, anche da movimenti delle arti marziali e da influenze fra sonorità e dinamiche di tutte le etnie che si sono mescolate negli Stati Uniti nel corso del ‘900. La storia della danza hip hop nasce ufficialmente all’inizio degli anni ‘70, con la break dance degli street dancers dei ghetti newyorkesi, anche se può vantare origini già in alcuni generi musicali degli anni ’40.

Prima dello spettacolo, come di consueto, si terrà l’Incontro con la Danza, momento di approfondimento amato dal pubblico, condotto da critici, giornalisti e storici della danza, nel Foyer del Teatro. Per mercoledì 6 maggio, alle 20, è in programma l’incontro curato da Franco Bolletta, critico e studioso delle arti performative contemporanee, consulente artistico per la danza del Teatro La Fenice di Venezia. In occasione della tappa di Vicenza dello spettacolo dei Pokemon Crew, è in programma infine anche un Workshop Danza martedì 5 maggio dalle 19 alle 21, condotto dai danzatori della compagniaIl workshop è a numero chiuso, dedicato a danzatori con un livello di danza intermedio avanzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità