Breaking News

Cadavere carbonizzato, due bassanesi arrestati

Sembra essere arrivata la svolta sul giallo del corpo carbonizzato rinvenuto a Possagno. I carabinieri di Treviso hanno infatti arrestato Lucia Lo Gatto, 41 anni e Manuel Palazzo, 27, residenti nel bassanese, con l’accusa di aver ucciso Aldo Gualtieri, 40enne, convivente della donna, il cui cadavere è stato trovato ieri a Possagno, nel trevigiano.

I due arrestati sarebbero amanti e il movente sarebbe da ricondurre a motivi passionali. Secondo le prime ricostruzioni l’omicidio sarebbe stato compiuto lo scorso fine settimana. A mettere in allerta il militari dell’Arma è stato un episodio successo domenica scorsa: una coppia a bordo di un’auto era rimasta in panne nel luogo del ritrovamento del corpo, nascosto sotto delle pietre. I due avrebbero chiesto aiuto al titolare di un’autofficina della zona, offrendo perfino il doppio rispetto a quanto sarebbe normalmente costata la riparazione richiesta. Entrambi avevano dunque fretta, ed erano agitati. Il meccanico è andato sul sentiero dove la macchina si era fermata e l’ ha riparata. A quel punto i clienti pagano e vanno via.

La svolta arriva quando due fratelli boscaioli partono per far legna nel bosco: attirati da uno sciame di mosche attorno ad un grosso cumulo di pietre, su una mulattiera del sentiero 189 fanno la tragica scoperta. Il corpo, in stato di decomposizione, aveva il cranio fracassato e segni di arma da taglio su petto e addome. Poco lontano viene rinvenuto anche un coltello e il sospetto è che Gualtieri sia stato ucciso altrove. Gli amanti potrebbero aver portato la vittima già morta in quel posto, e dopo aver cosparso il corpo di benzina gli avrebbero dato fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *