sabato , 19 Giugno 2021

Basket maschile, disastro all’ombra del Summano

Finisce in trasferta l’avventura di Arzignano in serie B, con una sconfitta di misura per 76-71 contro Lugo di Romagna. È stata una partita tutta all’inseguimento quella dei vicentini, subito sotto 10-0, e incapaci di produrre un contro-parziale degno di nota. Solo ad inizio quarto periodo le cose sembrano cambiare, con Bondignon (20) e Monzardo (14) che si affiancano a Bolcato (10) e mettono a posto le cose in attacco. Per due volte Arzignano arriva sul -3, ma la squadra romagnola non si fa sorprendere e infila i tiri liberi della sicurezza.

Una sconfitta e una vittoria invece dalla serie C nazionale. Vicenza si conferma prima nel girone battendo Monfalcone per 76-72. Gli ospiti dovevano assolutamente vincere al PalaGoldoni per accedere alla post-season, e grazie ad un Colli (27) scatenato riescono a rimanere in vantaggio per quasi tutta la partita. Per tutto il campionato, è stata la fisicità sotto canestro l’arma in più dei vicentini (i fratelli Campiello e Mussolin collezionano 41 punti, 15 rimbalzi e 7 assist), ma anche i tiratori dall’arco hanno dimostrato nella serata di mettere i canestri importanti, permettendo di restare sempre in scia agli ospiti. Nel finale, con Colli espulso, è bastata la precisione ai liberi per chiudere la contesa. Niente da fare invece in trasferta per Bassano, che anche all’ultima giornata e senza velleità di classifica cede la posta lontano dal PalaAngarano, e anche questa volta dopo un tempo supplementare. D’inca (22) è ispirato nella serata di Montebelluna, e Gallea (14) e Crosato (14, con 11 rimbalzi) non fanno mancare il loro apporto: è però la tripla di Nicola Camazzola (6) a portare tutti all’over-time. Lì però le distanze vengono ristabilite, e Montebelluna, guidato da Cuzzit (22) e Sacchet (27), chiude i conti sul 86-83. Vicenza si giocherà ora la terza promozione in tre anni, affrontando da testa di serie i playoff incrociati con gli altri gironi, Bassano invece slaccia le scarpe e comincia la sua lunga estate.

Sul fronte regionale, Dueville perde lo spareggio per il terzo posto contro il Litorale Nord. Non bastano le solite doppie cifre di De Marco (12) e Schcherbyna (15) e una partenza razzo di 11-0 ai ragazzi allenati da Bortoli, che pian piano si incartano fino al 82-67 finale: poco male, i playoff devono ancora cominciare. Arriva però dalla serie D la notizia più amara di giornata, con Summano letteralmente strapazzato in casa dal Gemini Basket per 68-83. La squadra di Piovene Rocchette si fa così superare al primo posto in classifica dal Solesino, compromettendo la promozione diretta. Sotto di 21 punti a metà gara, Delgado (15) e compagni hanno provato a rimettere le cose a posto, ma dall’altra parte la guardia Croce (30) ha bloccato ogni tentativo di rimonta vicentino. Ad Altavilla arriva invece un Feltre bisognoso di punti playoff, ma lo spettacolo visto dagli spalti non è stato certamente dei più entusiasmanti: i padroni di casa si scrollano di dosso gli ospiti sul finire del terzo quarto, per poi controllare la gara fino al 59-56 finale. Ennesima sconfitta infine per l’Araceli, che cede in casa per 60-78 contro Spresiano, complice un ultimo periodo da incubo, con un parziale di 12-31.

È arrivato ad una giornata dal termine anche il campionato provinciale di Promozione. A quaranta minuti dalla fine della stagione regolare, si sono delineati i primi quattro posti in classifica, con le squadre che si giocheranno l’accesso alla serie D: si tratta dell’Argine, di Isola Vicentina, di Marano e di Schio.

R.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità