Breaking News

Vicenza e provincia cronaca

Vicenza, ancora furti nei negozi e negli appartameti –

Nella giornata di ieri si sono verificati due furti in altrettanti negozi di Vicenza e un tentato furto in un’abitazione. Nel primo caso sono scappati a gambe levate, facendo perdere le proprie tracce, i tre individui che ieri pomeriggio hanno commesso un furto ai danni del negozio “Centro della pelle”, in viale San Lazzaro. A chiamare il 113, alle 17, è stata una commessa, che ha riferito di aver visto tre persone dell’est Europa entrare nel camerino per provare dei capi di abbigliamento, per poi uscire di corsa dal negozio con dei giubbotti del valore di 200 euro. Un furto è stato consumato anche da Coin, preso di mira quasi giornalmente. Due ragazze italiane di 17 anni hanno rubato della bigiotteria per 23,80 euro e sono state bloccate dalla sorveglianza che ha chiamato la Polizia di Stato. Ha vissuto attimi di paura invece il 72enne, residente in via Pergolesi, quando si è trovato faccia a faccia con il ladro che gli aveva puntato la torcia in faccia. L’uomo, dopo aver passato la giornata in montagna, è rincasato ed è andato a letto per riposare. Alle 19.15 è stato svegliato da una luce puntata sul viso e, pensando fosse il figlio lo ha chiamato, ma quando ha aperto gli occhi ha scoperto che davanti a lui c’era un ladro. Il malvivente è subito scappato senza rubare nulla. Sul posto sono arrivati gli agenti delle volanti.

Vicenza, la pensione viene riscossa da un estraneo

Una donna di 85 anni, non vedendo arrivare l’assegno della pensione, che ogni mese le veniva recapitato per posta, si è allarmata e ha avvisato il figlio. L’uomo, con le delega della madre, si è presentato all’Inps esponendo il problema e gli è stato detto di rivolgersi alla Banca Nazionale del Lavoro che aveva messo l’assegno. Una volta andato all’istituto di credito si è sentito rispondere che l’assegno di 700 euro, con la pensione della madre, era già stato incassato in un’altra banca da un altro soggetto. L’uomo si è rivolto alla Polizia di Stato per sporgere denuncia e ora sono in corso le indagini.

Vicenza, due furti in pochi giorni in un cantiere

Due furti in pochi giorni in via dei Camaldolesi, a Vicenza. Ieri, ignoti si sono intrufolati in casa in costruzione, di proprietà di un falegname e hanno rubato una sega circolare, tre avvitatori e delle frese a tazza per un valore complessivo di 5 mila euro. Nelle vicinanze c’è un cantiere che alcuni giorni fa aveva ricevuto la visita dei ladri. Sul posto è intervenuta una volante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *