Breaking News

Vicenza, due mesi di poesia e musica in centro storico

Ieri sera uno dei canali della tv pubblica ha ritrasmesso un’intervista con Alda Merini, forse la più importante poetessa italiana di sempre. Oltre al piacere di riascoltare le sue parole, è stato importante rievocare, attraverso le sue profonde considerazioni, il senso più autentico del linguaggio poetico, quello che a piena ragione possiamo considerare il vero linguaggio dell’anima. Chi è in fondo il poeta, se non colui che, con poche e folgoranti parole, riesce a rendere il senso del tutto?

Ma veniamo a noi e all’oggi. Anzi, alla settimana prossima. Perchè sabato 21 marzo, giornata mondiale della poesia, inizierà il nuovo ciclo d’incontri di poesia e musica promosso da Intesa Sanpaolo e assessorato alla crescita del Comune di Vicenza, in collaborazione con il dipartimento di studi linguistici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con l’associazione TheArtsBox di Vicenza, su progetto di Marco Fazzini. Quest’anno però c’è una novità. Come i vicentini ricorderanno, per qualche anno si era chiamata Dire Poesia. Poi qualcosa è cambiato nella mente, e nelle persone, degli organizzatori e così – chissà perchè – si è voluto dare alla rassegna un tocco di anglofonia, trasformandone il titolo in Poetry Vicenza.

La rassegna si terrà in uno degli angoli più suggestivi della città, le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, oltre che a Palazzo Chiericati, sede del museo civico cittadino, e negli spazi dell’associazione TheArtsBox in centro storico. Fino a fine maggio protagonisti di questa edizione saranno alcuni tra i maggiori poeti nazionali e internazionali, che con le loro opere racconteranno, ognuno a suo modo, il significato dei grandi temi della vita. Il primo appuntamento di sabato 21, alle 18.30, si terrà nella sede di TheArtsBox in contrà S. Paolo, con testi poetici per la giornata mondiale della poesia e l’inaugurazione della mostra Evensongs dell’artista Naomi Tydeman.

A Vicenza arriveranno scrittori da Croazia, Cuba, Giamaica, Grecia India, Inghilterra, Lituania, Portogallo, Spagna. Ad ogni evento partecipano un musicista o un ensemble scelti ad hoc per i vari poeti. I musicisti non si limiteranno ad alternare le letture con intermezzi musicali, ma sapranno interagire con le culture letterarie e musicali dei paesi di provenienza degli autori. La contaminazione artistica evidenzierà in che modo poesia e musica, un tempo arti sorelle, possono interagire, compenetrarsi e comunicare sensazioni di rara intensità.

Parte integrante del progetto è la stampa di un volume antologico, a tiratura limitata, nel quale i sedici protagonisti di Poetry Vicenza 2015 saranno rappresentati da un numero significativo di testi. Il libro sarà in vendita nelle sedi della rassegna e darà la possibilità al pubblico di prendere confidenza con i poeti. Presentando il volume, il direttore artistico Fazzini scrive: “Da più parti si dice che la nostra cultura si avvia al tramonto. Harold Bloom rileva che la lettura profonda è in declino, e se dimentichiamo come leggere e perché, finiremo per annegare nei media visivi. Solo pochi scrittori oggi parlano dell’onestà del lavoro, della tecnica, di doveri morali e civili. Sembra che tutto debba essere facile, abbordabile, facilmente producibile e altrettanto facilmente consumabile, e rimpiazzabile. Sarebbe un bel successo se, almeno per un attimo, questa rassegna ci consentisse di pensare a un modo differente d’intendere la vita”.

L’ingresso ad ogni incontro sarà libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Questi i nomi dei poeti in calendario: Manuel Alegre (Portogallo); Meena Alexander (India); Tomica Bajsc (Croazia); Vladas Braziunas (Lituania); Alberto Casiraghy (Italia); Maurilio De Miguel (Spagna); Tishani Doshi (India); Sasha Dugdale (Inghilterra); Tonko Maroevic (Croazia); Shara McCallum (Giamaica); Juan Carlos Mestre (Spagna); Victor Rodriguez Nunez (Cuba); Giancarlo Pontiggia (Italia); Jaume Subirana (Catalogna); Nasos Vaghenàs (Grecia); Clive Wilmer (Inghilterra).

Alessandro Scandale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *