Breaking News

Vicenza, carabinieri sventano furti di auto di lusso

Molto probabilmente, con tutti gli attrezzi da scasso che avevano con loro, avrebbero rubato auto di grossa cilindrata, ma un controllo dei carabinieri ha permesso di sventare eventuali colpi. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vicenza, nella notte, durante un controllo mirato alla prevenzione dei reati predatori, in viale della Pace hanno denunciato per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere tre persone: un italiano e due serbi, tutti con precedenti. Ad essere denunciati sono stati: un 36enne padovano residente a Vicenza, e due serbi di 50 e 47 anni, entrambi irregolari e in Italia senza fissa dimora, denunciati anche per permanenza illegale sul territorio italiano.

Gli oggetti sequestrati dai carabinieri
Gli oggetti sequestrati dai carabinieri

A bordo della loro auto, con targa serba, i carabinieri, dopo una perquisizione, hanno trovato un vero e proprio arsenale: una radio ricetrasmittente funzionante ed accesa sintonizzata sui canali in uso alle forze dell’ordine, due torce a led, una pinza, tre cacciaviti della lunghezza di 22, 18 e 15 centimetri, un inserto con punta a stella a dodici punte, un cutter di plastica con lama in acciaio, due chiavi a tubo in acciaio a forma di “L” lunghe 14 e 10 centimetri, un coltello a serramanico di 18 centimetri, una chiave inglese, quattro paia di guanti, un apparecchio elettronico per la lettura della centraline di auto utili a codificare le chiavi di accensione con tanto di porta usb e connettori elettrici (duplicatori di chiavi), e una chiave elettronica per Range Rover non ancora programmata.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e i militari sono certi che tutti gli oggetti avrebbero consentito al trio di rubare auto di grossa cilindrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *