Valdagno, prorogati i termini del bando Tasi

L’amministrazione comunale di Valdagno ha deciso di prorogare i termini per la presentazione delle domande di contributo relative al pagamento della Tasi. Il bando, pubblicato a gennaio, sarà quindi prorogato fino al prossimo 30 aprile 2015. “Visto il ritardo – ha spiegato l’assessore al bilancio, Federico Granello – nel rinnovo della convenzione tra Inps e Caf per la gestione delle pratiche legate al nuovo Isee introdotto a inizio anno, molti cittadini hanno atteso a presentare le richieste di contributi, mentre altri stanno aggiornando in questi giorni la documentazione. La proroga al 30 aprile è quindi stata decisa per evitare inutile corse agli sportelli, con il rischio di sbagliare qualche dato e vedersi respinta la domanda”.

Il bando regolerà l’assegnazione dello specifico fondo di 60 mila euro istituito ad hoc per fornire un sostegno ai cittadini che sul finire dello scorso anno sono stati gravati dall’imposizione anche della nuova Tasi. Le domande potranno essere presentate presso l’Ufficio protocollo del Comune allegando tutta la documentazione necessaria, pena la non ammissibilità. In alternativa potranno essere inviate per posta raccomandata con ricevuta di ritorno per posta elettronica certificata all’indirizzo comune.valdagno@legalmail.it.

Possono fare richiesta di contributo i residenti nel Comune di Valdagno che siano cittadini italiani, dell’Unione europea o extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno, risultanti titolari di un’obbligazione tributaria Tasi e Tari, regolarmente pagate entro i termini di legge. L’obbligazione Tasi dovrà fare riferimento ad immobili e loro pertinenze che sorgono nel Comune di Valdagno e adibiti ad abitazione principale da chi presenta la domanda. I sottoscrittori della richiesta dovranno avere un Isee inferiore a 30 mila euro. Inoltre non dovranno aver beneficiato nel 2014 di contributi per il minimo vitale o di altri contributi straordinari erogati dai Servizi sociali.

“Dopo la scadenza del bando – ha spiegato il sindaco Giancarlo Acerbi – verrà stilato uno specifico elenco degli aventi diritto. Il contributo verrà assegnato fino ad un massimo di 150 euro e nella misura del 50% dell’importo complessivo pagato per la Tasi 2014. A seconda del numero di domande che verranno presentate ci riserveremo poi di aumentare o dominuire la percentuale di contribuzione. In questo modo intendiamo dare un aiuto concreto alle famiglie ed ai cittadini in difficoltà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità