Una Stravicenza dei record ieri, malgrado la pioggia

Federica del Buono e Rachid Taleb, nelle rispettive categorie donne e uomini, sono i vincitori della Stravicenza Trofeo Centro Commerciale Palladio, corsa podistica cittadina andata in scena ieri a Vicenza, nella senza auto ma ricca di vari altri appuntamenti grazie alla manifestazione dal titolo “Bentornata primavera”. In realtà la pioggia ha un po’ limitato la festa, con qualche iniziativa cancellata e l’orario di blocco del traffico ridotto di qualche ora. Nessuna invece per la corsa, che si è svolta regolarmente, con partenza da campo Marzo alle 10 del mattino.

29’37” è stato il tempo record del vincitore sui 10 chilometri della Stravicenza, su percorso ricavato nel centro storico della città del Palladio, e 33’04” il tempo dell’azzurra vicentina Federica Del Buono. Entrambi hanno firmato i record maschili e femminili dalla rivisitazione del percorso avvenuta nel 2014. Per quanto riguarda gli uomini, in tre sono riusciti a completare il percorso in meno di 30 minuti, tutti e tre di origine africana. oltre al vincitore, gli altri sono Yassine Rachik, che ha corso in 29’42”, e per il giovanissimo Faniel Ghebrehiwet, atleta di origine eritrea che risiede nel bassanese che ha chiuso in 30’00”.

Per quanto riguarda invece la Del Buono doveva trattarsi di una passerella nella sua città, dopo il bronzo all’Euroindoor di Praga sui 1500 metri in un periodo a bassa intensità tencnico agonistica. Una passeggiata sotto i 3’20” al chilometro dunque, che l’ha portata a chiudere con relativa facilità il nuovo record della manifestazione, con 25 secondi di vantaggio su Sara Galimberti e oltre due minuti su Martina Merlo, che ha chiuso in 34’13”. Il maltempo non ha limitato più di tanto la partecipazione agonistica, con 1072 partecipanti sui 1.200 iscritti, e non ha mancato di mettere la firma nel registro dei presenti anche Gelindo Bordin, tornato anch’egli a correre nelle strade della sua città.

Le condizioni meteo hanno forse un po’ pregiudicato invece le presenze non competitive, sulle distanze di 2, 4, 5 e 10 chilometri, ma anche in questo caso in modo relativo, visto che hanno partecipato ben 6 mila persone. Questo è avvenuto  anche grazie alla partecipazione delle scuole e agli incentivi per la cancelleria e la didattica, legati alle partecipazioni più numerose, resi possibili dalla sinergia tra Atletica Vicentina Run e l’assessorato regionale all’istruzione formazione, lavoro e trasporti. Tra i gruppi sportivi amatoriali, da segnalare la vittoria schiacciante del circolo dipendenti della Banca Popolare di Vicenza, con 240 tagliandini, secondo il Csi Fiamm Vicenza, a quota 131, e terza l’associazione Amici dell’Atletica, a 107.

Ottimo avvio anche per il Circuito Vicentia Running che dopo la StrAVicenza farà tappa a metà aprile a Zanè con la Puro 10.000 e con la Strarzignano, per preseguire con la Sleghe Lauf ad Asiago, la Mezza del Brenta, l’Aurora Run e la Corsa del Trenino come gara Jolly.  Tra le iniziative a sfondo sociale collegate all’evento, infine, va segnalata quella patrocinata da Vicenza Press a favore dell’associazione Fondazione San Bortolo Onlus di Vicenza, con vendita di t-shirt e la possibilità di aderire, per gli agonisti, con quota maggiorata. Molte le realtà del mondo dell’associazionismo e del volontariato presenti negli stand, tra le quali la Croce Verde che ha garantito l’assistenza sanitaria che con la pioggia ha richiesto un maggior numero di interventi.Il prossimo appuntamento è adesso per il 20 settembre, con la Mezza Maratona di Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità