Breaking News

Ultimo “Martedì al Cinema”. Riprenderanno poi a maggio

Ultimo appuntamento del mese di marzo, martedì 31, nelle sale cinematografiche di Vicenza e provincia che propongono la rassegna “La Regione Veneto per il cinema di qualità. I martedì al cinema”, organizzata dalla Regione del Veneto. Le proiezioni della rassegna riprenderanno poi martedì 5 maggio.

Il Cinema Araceli di Vicenza propone, alle 21.00, “La famiglia Bélier” di Eric Lartigau (Commedia, Francia 2014, 100’). Il film racconta la storia della sedicenne Paula, unica persona in grado di sentire in una famiglia dove sono tutti privi di udito. Nella vita di tutti i giorni, Paula svolge il ruolo indispensabile di interprete dei suoi genitori, in particolare nella gestione della fattoria di famiglia. Un giorno, incoraggiata da professore di musica che ha scoperto che possiede un dono per il canto, decide di prepararsi per partecipare al concorso canoro di Radio France. Una scelta di vita che per lei comporterebbe l’allontanamento dalla sua famiglia e l’inevitabile passaggio verso l’età adulta.

Nello stesso orario si potrà assistere, al Cinema Ekuò – Leone XIII, al film “Una nuova amica” del regista François Ozon (Drammatico, Francia 2014, 107’). Claire, profondamente scossa dalla morte della migliore amica, con la quale aveva instaurato un’inscindibile relazione empatica, si riapre alla gioia di vivere dopo una scoperta sorprendente e intrigante sul marito della defunta. Ma in un vortice di segreti, pulsioni inaspettate e doppie identità nascoste, la situazione comincia a sfuggirle di mano.

Punta sulla comicità il Cinema Odeon di Vicenza con la proiezione di “Il ricco, il povero e il maggiordomo” (Italia 2014, 102’) di Aldo, Giovanni & Giacomo e Morgan Bertacca. Giacomo è un broker convinto che ci sia “un solo obiettivo nella vita: mandare la palla in buca”. Giovanni è il suo maggiordomo tuttofare, aspirante guerriero ninja e innamorato della domestica venezuelana Dolores. Aldo è il venditore ambulante che Giovanni, nel ruolo di autista di Giacomo, investe in pieno. Invece di rimborsargli il danno, Giacomo trasforma Aldo in un servo tuttofare, fino a quando il principale investimento del broker (nello stato libero del Burgundy) cade vittima di un colpo di Stato. Da quel momento i tre malcapitati devono unire le forze per tirarsi fuori dai guai.

Al Multisala Roma è, invece, in cartellone (ore 17.30, 20.15 e 22.30) “Piccole Crepe, Grossi Guai” (Francia 2014, 97’) del regista Pierre Salvadori con Catherine Deneuve.  Antoine è un ex musicista quarantenne che ha trovato lavoro come portinaio nel palazzo in cui abita Mathilde, una donna ancora giovane già in pensione, che divide il suo tempo tra associazioni e vita di condominio. Una sera, Mathilde scopre un’inquietante crepa nel muro e teme che il palazzo possa crollare. Antoine la prende in simpatia e tra scivoloni e inquietudini i due formeranno una coppia maldestra, divertente e solidale.

In provincia, doppia proiezione al Multisala Metropolis di Bassano del Grappa. Alle 20.15 inizia la proiezione dell’ultimo lavoro della regista Cristina Comencini “Latin Lover” (Italia 2015, 14’) con Virna Lisi, Marisa Paredes, Angela Finocchiaro e Valeria Bruni Tedeschi. In occasione del decimo anniversario della morte di Saverio Crispo, un attore simbolo del cinema italiano ed eterno latin lover, in un paesino della Puglia viene organizzata una cerimonia a cui prendono parte le cinque figlie e due ex mogli, una italiana e una spagnola. Segreti, rivalità e nuove passioni faranno scoprire a tutte loro un passato inaspettato che le porterà a rivedere anche le rispettive vite. Segue, alle 22.25, la commedia di Alessandro Genovesi “Ma che bella sorpresa” (Italia 2015, 91’). Guido, professore milanese di letteratura al liceo, è un romantico sognatore che vede la propria esistenza frantumarsi il giorno che la sua compagna decide di lasciarlo per un altro uomo. Guido entra in crisi, ma a confortarlo c’è il suo migliore amico Paolo, un suo ex svogliato studente, ora insegnante di educazione fisica. Paolo farà di tutto per aiutarlo, arrivando anche a convocare a Napoli i genitori di Guido. Poi, l’incontro con Silvia, una nuova vicina di casa, fa tornare finalmente il sorriso sul volto di Guido: lei è bellissima ed è la donna perfetta. Ma la donna perfetta esiste? Con questo interrogativo dovranno fare i conti i nostri protagonisti, compresa la bella Giada, vicina di casa romantica e innamorata segretamente di Guido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *