Breaking News

Bassano, tris all’Alessandria per tornare in vetta

Il pokerissimo è servito e la vetta riconquistata, anche se solo per una notte, intanto. Piegando (e sorpassando) l’Alessandria davanti a oltre duemila persone nello scontro diretto che rischia di valere un campionato, il Bassano riesce nell’impresa che mai nessuno avrebbe creduto possibile un mese fa, dopo il ko casalingo con il Novara: rimontare non una, non due, ma addirittura tre dirette concorrenti e partire addirittura avanti nel rush finale per la B. Merito della quinta vittoria consecutiva, la seconda di fila al Mercante dopo il favoloso tris in trasferta che ha prepotentemente rilanciato le azioni giallorosse.

La prima occasione della partita è dei grigi: al 4′ Mora, dalla sinistra, la mette dentro per Iunco che tocca di testa. Rossi, con un colpo di reni, devia in corner. Il Bassano alla prima occasione utile colpisce e si porta vantaggio: al 19′ cross di Furlan e preciso colpo di testa di Cattaneo che trafigge il portiere. Al 22′ ancora giallorossi pericolosi con Iocolano che dal limite dell’area fa partire un tiro a giro che si spegne sul fondo. Gli ospiti ci provano con Iunco che, servito da Rantier, cerca di penetrare nella difesa veneta, sulla sua strada c’è Priola che spazza in angolo. Al 39′ Cattaneo serve in velocità Pietribiasi che di tacco passa a Iocolano: il tiro termina di poco sopra la traversa. L’Alessandria acciuffa il pareggio allo scadere della prima frazione di gioco: angolo di Vitofrancesco, la difesa allontana ma il pallone finisce sui piedi di Morero che calcia e insacca in rete.

Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa sono più scatenati che mai e affondano l’Alessandria. Al 59′ traversone di Furlan che attraversa tutta l’area ma si spegne sul fondo. Al 62′ Iocolano parte in contropiede e serve il Condor Pietribiasi che mette la palla in rete. Passano appena quattro minuti e Pietribiasi, sfruttando nuovamente un contropiede, gonfia la rete. Ad accorciare le distanze ci pensa Vitofrancesco al 70′ che, servito da Sirri, trafigge Rossi con un piatto vincente. La partita è riaperta ma i veneti difendono bene l’importante bottino conquistato e la punizione di Rantier al 90′ che si spegne di poco a lato non fa paura.

BASSANO – ALESSANDRIA 3 – 2

BASSANO (4-2-3-1): Rossi; Toninelli, Priola, Bizzotto, Semenzato; Cenetti, Davì; Furlan, Iocolano (42′ st Zanella), Cattaneo (39′ st Proietti); Pietribiasi. A disp.: Grandi, Stevanin, Cortesi, Spadafora, Nolè. All. Asta

ALESSANDRIA (3-5-2): Nordi; Sosa (35′ st Spighi), Morero, Sirri; Vitofrancesco, Rantier, Obodo (40′ st Valentini), Mezavilla, Mora (23′ st Sabato); Iunco, Germinale. A disp.: Poluzzi, Cavalli, Terigi, Picone. All. D’Angelo

ARBITRO: Rapuano di Rimini

MARCATORI: pt 19′ Cattaneo (B), 46′ Morero (A), st 17′ e 21′ Pietribiasi (B), 25′ Vitofrancesco (A)

NOTE: pomeriggio soleggiato, terreno in ottime condizioni. Spettatori 2 mila circa. Ammoniti: Rantier e Mora (A), Toninelli (B) per gioco scorretto, Iunco (A) per proteste. Angoli: 7-5 per il Bassano. Recuperi: pt 1′, st 3′.

Monica Zoppelletto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *