Breaking News

Basket regionale, sorride solo Piovene Rocchette

Nella giornata in cui i campionati nazionali di serie B e C riposano per lasciare spazio alle finali di Coppa Italia di categoria, scendono in campo solo le nostre formazioni di livello regionale. Una vittoria e due sconfitte il bilancio, con Dueville che interrompe la striscia di vittorie, Summano che si conferma ai vertici di serie D e Altavilla che incappa nella peggiore prestazione stagionale. Araceli intanto rispetta il turno di riposo previsto dal calendario.

Si ferma dunque a Cittadella la rincorsa al secondo posto di Dueville, che dopo una partita tirata cede in trasferta per due punti appena, 72-70. Tra i padovani, è il vicentino Montanari (24 punti alla fine) a fare il diavolo a quattro, e la squadra allenata da Bortoli, con i soli Shcherbyna e Trevisan in doppia cifra (rispettivamente 14 e 12) ne risente. Più volte i padroni di casa cercano di prendere il largo, ma Dueville riesce a tenere aperta la sfida fino alla fine. A 180 secondi dalla sirena ci si ritrova sul 60-60, ma il minisupplementare premia Cittadella: Dueville infatti è già in bonus per aver commesso quattro falli nell’ultimo periodo, e i tiratori di Padova ringraziano, insaccando dalla lunetta con continuità. Nulla è perduto per Dueville, che la settimana prossima ha l’occasione di testarsi contro Villafranca di Verona, squadra già virtualmente sicura del primo posto in classifica.

In serie D non perde colpi Piovene Rocchette, che battendo Marcon mantiene il secondo posto in classifica, appena due punti dietro a Murano. I veneziani di giornata però non arrivano all’ombra del Summano per fare le comparse; anzi, tenendo alto il ritmo e affidandosi alla freschezza dei suoi giovani, riesce a rimanere in partita fino alla fine. Se i lunghi Scala (19), Stella (21) e Borgo (18) in attacco non trovano molta opposizione, in difesa lasciano qualche spazio di troppo per le incursioni ospiti. Il risultato è che Summano prova la fuga più volte, ma non riesce ad ammazzare la partita: a cinque minuti dal termine Marcon è ancora a -4, prima di cedere al maggior tasso tecnico e fisico di Delgado (15) e compagni. Finisce 86-75.

Emotivamente e fisicamente prosciugata è la squadra di Altavilla che si presenta ad Abano Terme, per una partita che avrebbe tutti i crismi di un’importante sfida per i migliori posti playoff. I vicentini incappano così nella peggiore sconfitta stagionale, con 86 punti subiti (contro i 59 segnati) e un divario che è stato per gran parte dell’incontro intorno ai venti punti di scarto. L’unico sussulto è a metà del secondo quarto, quando per qualche azione Altavilla sfrutta pregevolmente gli abbinamenti favorevoli in attacco, riportandosi sul -4. Lì però la squadra si spegne di nuovo, trovando solo in Acco (11) e Gasparin (18) voglia ed energia adeguate. In particolare, impietoso è il raffronto sotto i tabelloni, dove Altavilla cede di schianto nonostante i favori del pronostico. Per il trio in panchina Foladore-Toniolo-Gentilin c’è da lavorare in vista dell’obiettivo playoff.

R.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *