Breaking News

Basket nazionale, niente vittorie per le vicentine

Sono solo due le formazioni vicentine in campo nel fine settimana per i campionati nazionali di basket maschile. Bassano infatti rispetta il turno di riposo previsto dal calendario, prima della volata finale di un campionato a cui ha oramai ben poco da chiedere. Nello stesso girone di serie C, Vicenza capolista cede in trasferta a Padova, ma non compromette il primo posto. La serie B non regala sorrisi in quel di Arzignano, che stavolta perde in casa contro Lecco.

Segna appena 45 punti il Garcia Moreno Arzignano, con appena due giocatori in doppia cifra (Monzardo con 14, Bordignon con 10 punti segnati, conditi da ben 7 palle perse). E pensare che l’inizio è stato più che promettente per i ragazzi allenati da coach Venezia, che alla prima sirena guardano gli avversari dall’alto del loro 18-8. Nel secondo periodo si sveglia anche Lecco, che si riavvicina e trova il pareggio in un paio di occasioni. È con il cuore dunque che i vicentini si mantengono in vantaggio fino a metà partita, chiudendo al ventesimo minuto sul +2. Il terzo periodo non spariglia la contesa, con Lecco che si porta avanti ma viene rintuzzato per bene dai padroni di casa. Nell’ultimo periodo c’è prima il nuovo sorpasso di Arzignano, poi alcuni minuti di perfetta parità. Sembra la rampa di lancio per un finale scoppiettante, e invece lì Arzignano si ferma definitivamente, concedendo agli ospiti di dilagare fino al 45-57 finale.

È una Pallacanestro Vicenza stanca dall’impresa di Corno di Rosazzo di una settimana fa, quella che si presenta in trasferta nel derby contro Padova. I ragazzi allenati da Deanesi incappano così nella quinta sconfitta stagionale contro pronostico, consentendo dunque ai cugini di mantenere vive le loro speranze playoff, riservati alle prime quattro formazioni del girone. Vicenza parte meglio dei padroni di casa, ma viene presto messa alle corde, chiudendo il primo quarto sul -5. Solo Andrea Campiello (17 punti e 8 rimbalzi) mette qualche punto a referto, ma l’ala berica non basta per impedire alla sua squadra di scivolare indietro fino al 28-18 di metà partita. Da lì i vicentini non si rialzano più, prendendosi di fatto un turno di riposo, in un campionato che li vede ancora dominatori. Oltre a Campiello, buone le cifre anche di Dario Mussolin, che chiude con 14 punti e 8 rimbalzi.

R.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *