Breaking News

Arzignano, al via i lavori per la piscina scoperta

Prende avvio in questi giorni, ad Arzignano, il secondo stralcio dei lavori di riqualificazione del Parco dello sport, con la realizzazione della piscina scoperta e dei nuovi parcheggi a servizio dell’intera struttura. Per garantire la sicurezza nell’area, a partire da domani, lunedì 2 marzo, il vecchio parcheggio verrà chiuso. Gli utenti potranno parcheggiare le auto ed accedere alle piscine da due ingressi provvisori: uno in via dello Sport, attrezzato anche per le persone diversamente abili, l’altro in via Consolini.

Angelo Frigo
Angelo Frigo

I lavori per la realizzazione del secondo stralcio, la cui fine è prevista per l’estate 2015, prevedono anche l’abbattimento dello stabile che ospitava la vecchia piscina.

“Completati i lavori per la nuova piscina coperta – spiega l’assessore ai lavori pubblici Angelo Frigo, – passiamo ora alla realizzazione del parco esterno di 21.500 metri quadrati, con una laguna scoperta di 500 mq per il relax ed il divertimento, le aree gioco per i bambini, lo spazio solarium. Il tutto sarà completato con la nuova area a parcheggi davanti all’attuale ingresso principale”.

piscina-arzignano-rendering“Ci sarebbe piaciuto conservare la struttura – conclude l’assessore ai lavori pubblici, – ma i tecnici ci hanno detto che non è possibile farlo perché l’adeguamento sul piano sismico ed energetico avrebbe richiesto un investimento di almeno 1,4 milioni di euro per avere comunque poco più che una palestra. Sarebbe, inoltre, stato necessario trovare altrove lo spazio per i parcheggi, consumando le vicine aree verdi sulle quali, invece, abbiamo in programma la realizzazione di nuovi impianti sportivi”.

“Con l’estate – ha poi concluso il sindaco, Giorgio Gentilin, – le famiglie di Arzignano potranno godere della nuova piscina scoperta. Stiamo portando a compimento il progetto di riqualificazione del Parco dello Sport avviato nel 2013, ma siamo in realtà all’inizio di un progetto più ampio: stiamo lavorando per acquisire le aree verdi limitrofe, così da poter ampliare la zona sportiva offrendo nuovi servizi ai cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *