Breaking News

Arrestata la banda dedita ai furti nei negozi di biciclette

Sarebbero responsabili di 16 furti in abitazione, 6 nei negozi di biciclette e inoltre avrebbero rubato 18 veicoli. Si tratta della banda dei ladri dei furti di biciclette che è stata arrestata dai carabinieri al termine dell’operazione denominata “Velosyped” iniziata alcuni mesi fa e che ha visto i militari di Bassano del Grappa impegnati a pedinare e bloccare i ladri che il 5 novembre dell’anno scorso avevano svaligiato il negozio “Nord Cicli” a Pove del Grappa.

Vasile Racovita
Vasile Racovita

A finire in manette due moldavi: Vasile Racovita, di 22 anni, e Adrian Iuzu, di 23 anni, l’unico ad essere incensurato, e l’ucraino Oleh Buchevskyy, di 30 anni. I tre sarebbero i responsabili di tutta una serie di furti, in case, negozi di bici e anche di veicoli, che usavano per spostarsi durante i colpi e che cambiavano ogni volta per evitare di essere segnalati e rintracciati.

Le indagini sono iniziate il 23 maggio 2014, dopo un furto in un negozio di biciclette, la “Cavalera Cicli” a San Zeno di Cassola. In quel caso la banda aveva abbandonato una Fiat 500 L nera, rubata a Pordenone, e all’interno sono stati trovati dei pizzini con gli indirizzi dei prossimi negozi da colpire . L’attività investigativa è proseguita ed ha permesso ai militari dell’Arma di scoprire che i tre andavano e venivano dall’Italia per mettere a segno i colpi e per poi tornare nel loro paese di origine.

Adrian Iuzu
Adrian Iuzu

Nel Bel Paese soggiornavano a Novate Milanese, a casa di alcuni connazionali, e agivano esclusivamente di notte e a bordo di mezzi rubati. Quando incappavano in qualche posto di polizia i tre abbandonavano il mezzo e fuggivano a piedi.

Gli altri colpi, messi a segno in brevissimo tempo, tra il 10 ottobre e il 5 novembre dell’anno scorso, sono stati fatti ai danni di  vari negozi di cicli, come il negozio “R – Alfier Frretime” di Castelfranco Veneto, dove sono state rubate 5 biciclette, 3 kit bici da corsa e 4 mountain bike. All’ “Eurovelo” di Vittorio Veneto il trio non è riuscito nell’intento, così come all’”Eclipse” di Nove. Un bel bottino  è stato invece racimolato dopo il furto alla “Nord Cicli”, di Pove del Grappa, dove è stata rubata merce per 150 mila euro.

Oleh Buchevskyy
Oleh Buchevskyy

Refurtiva e furgone sono stati poi recuperati a Novate Milanese, in un garage usato come deposito in attesa di piazzare la merce. Quanto ai furti in abitazione non venivano fatti solo nel vicentino ma anche in provincia di Brescia e Treviso. Basti pensare che la banda, in una sola notte, avrebbe portato a termine ben sette furti in altrettante case di Dueville. I malviventi avrebbero anche tentato di mettere a segno dei furti da “Mediaworld”, a Vicenza e Treviso, ma il tempestivo intervento dei carabinieri li ha fatti desistere.

La banda era ben organizzata: i due moldavi studiavano i possibili obiettivi e rubavano i mezzi, tutti con le chiavi inserite, da autofficine o abitazioni da utilizzare negli spostamenti. La perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire i pizzini dove, oltre l’indirizzo dei negozi, c’era indicato il punto dove parcheggiare il mezzo mentre erano in azione e anche gli indumenti indossati durante i colpi. L’ucraino si trova agli arresti domiciliari a Lissone, mentre per gli altri due si sono spalancate le porte del carcere di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *