martedì , 27 Aprile 2021

Alluvione 2010, Vicenza vuole finire presto i lavori

“L’obiettivo del Comune di Vicenza è completare tutti i lavori finanziati con i fondi regionali per l’alluvione 2010 entro l’autunno, salvo imprevisti”. L’annuncio è dell’assessore alla cura urbana Cristina Balbi i cui uffici stanno lavorando per la redazione dei progetti e delle pratiche necessarie ad appaltare e concludere gli interventi rimasti. Questa mattina la giunta comunale del capoluogo berico ha dato il via libera al progetto di ripristino definitivo del tratto di viale Sant’Agostino tra viale della Tecnica e il ponte sul fiume Retrone. Costo dell’opera 60.650 euro. “Si tratta – ha detto l’assessore – di un lavoro necessario e molto atteso che riguarda una strada soggetta a traffico intenso anche pesante, e che va a completare interventi già eseguiti su viale Sant’Agostino e in strada Ponte del Quarelo. Faremo di tutto per completarlo entro maggio, anche perché per quella strada deve passare il Giro d’Italia”.

Cristina Balbi
Cristina Balbi

Con la primavera partiranno anche i cantieri relativi alla sistemazione definitiva di altre strade danneggiate dalla disastrosa alluvione di Ognissanti. Si tratta delle strade del quartiere di San Pietro (80 mila euro) e di via Mantovani (94 mila euro), dove la nuova pavimentazione verrà eseguita con un materiale ecologico che ben si inserisce nel contesto rurale. Entro l’estate, coordinato con un cantiere di Aim, partirà anche il lavoro di rifacimento di piazza XX settembre e di stradella Araceli (50 mila euro), mentre sono in fase di progettazione l’asfaltatura e la sistemazione dei fossati di strada delle Ca’ Tosate (150 mila euro) e sono in corso di definizione gli ultimi accordi con i proprietari per la compartecipazione nella spesa di sistemazione di via Belluzzi (23 mila euro), strada privata ad uso pubblico. Per quanto riguarda le altre opere pubbliche che attendono di essere sistemate con i finanziamenti regionali per i danni dell’alluvione, a Ponte Furo, già oggetto di un importante intervento da 350 mila euro, con la stagione di secca del fiume dovranno essere completati alcuni interventi che non richiederanno la chiusura alla circolazione stradale.

A breve, inoltre, prenderà il via la ristrutturazione di ponte delle Barche (600 mila euro) e, entro l’autunno, quella dei ponti di viale Margherita sul Bacchiglione (200 mila euro) e sul Retrone (280 mila euro), mentre per il restauro di ponte San Michele (300 mila euro) si è in attesa del parere della Soprintendenza e per la sistemazione di ponte degli Angeli (80 mila euro) è in corso la progettazione. Sono infine in fase di progettazione gli interventi di ripristino dei locali alluvionati del teatro Astra (finanziamento di 267 mila euro) e del teatro Olimpico (100 mila euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità