Arte, Cultura e Spettacoli

Vicenza, il San Valentino del Teatro Spazio Bixio

Tra le tante proposte un po’ zuccherose che ci piovono addosso in questi giorni in vista della ricorrenza di San Valentino ci piace segnalarne una che si dichiara dolce come il miele ma aggiunge classe e buona musica, lasciando fuori dalla porta le banalità consumistiche peculiari di questo periodo. Si tratta del concerto teatrale dal titolo “Musica come miele”, che verrà proposto sabato 14 febbraio, alle 21, al Teatro Spazio Bixio di Vicenza, per l’organizzazione di Theama Teatro. Ideato da Alessandra Borin per Accademia degli antichi, lo spettacolo vuole parlare agli innamorati, certo, ma in generale a tutti coloro che credono nella bellezza e nell’armonia.

“Il miele, – spiega una nota degli organizzatori – elemento ed alimento antico, sarà il fulcro di questo viaggio in cui si mescolano racconti e musica, recitazione e canto assieme al suono del liuto e della tiorba. Con ironia e leggerezza, lo spettatore potrà ascoltare le avventure dell’ape Amarilli, o strane leggende dell’antico Egitto, potrà prendere spunto da ricette stravaganti, o divertirsi con cavalieri e draghi dai caratteri insoliti. Il racconto si intreccia con il canto e con le musiche dal vivo del periodo barocco italiano, di compositori quali Caccini, Merula, Frescobaldi, Strozzi, Monteverdi, rilette in chiave moderna.

In scena Alessandra Borin, soprano e voce narrante, e Michele Cinquina  che suona il liuto e la tiorba. Alessandra Borin, diplomata in Musica vocale da camera, ha conseguito poi la specialistica in Canto rinascimentale e barocco presso il Conservatorio Pedrollo di Vicenza. E’ stata cantore e solista nella Cappella stabile della Basilica di San Marco, a Venezia (Solisti della Cappella Marciana) e canta stabilmente come soprano solista con l’ensemble barocco EspritItalien e nell’ensemble Sans Souci. Collabora, come cantante in spettacoli fra teatro e musica, con alcune tra le più note compagnie teatrali venete. Con Theama Teatro, si è esibita presso il ministero della cultura di Bratislava per la settimana della lingua italiana nel mondo.

Michele Cinquina invece ha studiato chitarra con Marco Salcito e Andrea Dieci, laurandosi con quest’ultimo presso il Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara. Il suo grande interesse verso la musica antica lo ha portato a studiare, parallelamente alla chitarra classica, il liuto e la tiorba con Franco Pavan presso il Conservatorio Statale Dall’Abaco, di Verona, e con Jacob Lindberg a Londra. Con liuto, tiorba e chitarra barocca ha eseguito concerti con cantanti, corali, gruppi cameristici ed orchestre.  L’evento si inserisce all’interno della stagione “Sopravvissuti”, nona edizione di “Teatro Elemento”, della sala off del Comune di Vicenza, affidata per la parte artistica e organizzativa a Theama Teatro.  Per info e prenotazioni: info@theama.it e 0444322525.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button