mercoledì , 21 Aprile 2021

Vicenza, presentato il piano industriale di Aim

Presentato oggi a Vicenza, alla giunta comunale, a Palazzo Trissino, il piano industriale del gruppo Aim relativo agli anni fino al 2018. A presentarlo lo stesso presidente del gruppo, Paolo Colla. “La giunta comunale – ha commentato l’assessore alle risorse economiche del Comune di Vicenza, Michela Cavalieri – esprime soddisfazione perché le linee guida che ci ha presentato Aim sul nuovo piano industriale dimostrano non soltanto che tutti i parametri relativi a fatturato, margini e indebitamento del gruppo sono in miglioramento, ma anche che si sta lavorando nella direzione di una crescita importante, con un’aumentata capacità di investimento sul territorio, nel rispetto del mantenimento dei vincoli occupazionali”.

Comunque di Vicenza dunque soddisfatto del piano presentato dalla controllata, che prevede “uno sviluppo del gruppo – sottolinea una nota in proposito di Palazzo Trissino – realizzato sia per linee interne attraverso lo sviluppo del fatturato attuale, sia per linee esterne, con acquisizioni e integrazioni,+, nonché importanti economie derivanti da razionalizzazioni e riorganizzazioni.”

Il piani industriale di Aim per i prossimi anni prevede il cosiddetto deconsolidamento del ramo del trasporto pubblico, da realizzare attraverso l’integrazione con Ftv, l’unificazione in un unico polo e in un’unica sede delle attività nel settore dell’ambiente, la crescita nel mercato dell’energia e del gas tramite l’acquisizione di nuovi clienti e di rami di vendita.

Gli investimenti previsti nel quinquennio sono pari a 150 milioni di euro, la cui fetta più rilevante è destinata alle gare per la distribuzione del gas naturale. Il programma si prevede di realizzarlo “senza appesantimento della struttura finanziaria che, anzi, grazie alla ristrutturazione del debito, si rafforzerà ulteriormente con una riduzione della Posizione finanziaria netta, sia in valore assoluto che in termini di incidenza sul Mol, ovvero il Margine operativo lordo.

“Con riferimento ai risultati economici, – conclude la nota del Comune di Vicenza –  il piano prevede una crescita del valore della produzione del 4% medio nel periodo e dell’8% del Mol (da 38 a 52 milioni di euro), con un rilevante aumento dell’incidenza del margine sui ricavi, segno di un aumento dell’efficienza gestionale”. La presa d’atto del documento integrale avverrà nelle prossime settimane, sia da parte della giunta, sia da parte del consiglio comunale di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità