lunedì , 14 Giugno 2021

Vicenza, arrestato corriere con un chilo di marijuana

Era un corriere della droga ed era pronto a piazzare sul mercato vicentino un’ingente quantità di sostanza, ma i militari della Sezione mobile del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Vicenza lo hanno arrestato per traffico di sostanze stupefacenti. Le porte del carcere si sono spalancate per un nigeriano di 25 anni, trovato in possesso di un chilogrammo di marijuana che aveva nascosto in una borsa di plastica. L’arresto è stato possibile grazie ai controlli antidroga eseguiti dal Nucleo di Polizia tributaria, articolato nelle principali arterie di comunicazione e stazioni ferroviarie, crocevia di traffici illeciti dei cosiddetti corrieri della droga provenienti dai principali capoluoghi delle regioni vicine al Veneto.

Il servizio, il cui scopo era quello di mettere un freno al traffico di sostanze stupefacenti che arrivano nel vicentino soprattutto nei fine settimana, ha permesso di arrestare ieri il corriere. A tradire il nigeriano è stato il suo stesso comportamento quando è stato controllato mentre viaggiava a bordo di un taxi nero guidato da un liberiano. Una volta fermato il veicolo, i due finanzieri hanno notato che l’uomo cercava di nascondere qualcosa in modo frenetico sotto il sedile dell’auto, dove è stato in seguito trovato un grosso panetto di marijuana del peso di un chilogrammo, destinata al mercato vicentino. Inoltre sono stati trovati 350 euro in banconote di piccolo taglio, che sono stati sequestrati insieme alla droga.

Una perquisizione eseguita nell’abitazione del nigeriano, a Vicenza, ha permesso di rinvenire due bilancini di precisione. L’appartamento è stato scoperto grazie al ritrovamento di alcune chiavi e alle sommarie indicazioni del taxista. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che l’uomo era già stato arrestato lo scorso 28 agosto dalle Fiamme Gialle di Padova perché trovato in possesso di 6 chilogrammi di marijuana e, scarcerato a novembre, aveva l’obbligo di non allontanarsi dalla provincia di Vicenza. La prescrizione però non è stata rispettata poiché il nigeriano si sarebbe rifornito dello stupefacente proprio a Padova. L’arrestato era anche senza permesso di soggiorno, e non risulta che abbia svolto alcuna attività lavorativa in Italia.

Nell’ambito di questi controlli, oltre alla stazione di Vicenza, è stata controllata anche quella di Verona e, nei giorni scorsi, altri nigeriani sono stati arrestati dopo essere stati trovati in possesso di ingenti quantità di droga. Nel dettaglio, a finire in manette sono stati: un 39enne residente a Vicenza, arrestato in città il 22 gennaio con 250 grammi di marijuana, un 36enne di San Bonifacio, arrestato il 3 febbraio a Verona con 2 chilogrammi, e un 34enne di Verona, arrestato l’11 febbraio con un chilo dello stesso stupefacente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità