Vicenzavicenzareport

Vicenza, aperta una nuova pista ciclabile

E’ stata completata, a Vicenza, la nuova pista ciclabile in viale del Mercato Nuovo e via dei Cairoli (lato Teatro Comunale). Oggi i ciclisti possono quindi percorrere in sicurezza tutto il tratto che va dal piazzale del Mercato Nuovo a viale Mazzini, per una lunghezza di circa 750 metri. L’intervento, costato in tutto 360 mila euro, si è concluso a fine gennaio e ha visto anche la sostituzione dell’impianto semaforico di via Legione Antonini, con nuove ottiche a led e sistema “opticom” per la chiamata del verde da parte degli autobus, l’installazione di un semaforo dedicato ai ciclisti per l’attraversamento di via Legione Antonini e il cambio dei sensi di marcia di alcune vie per garantire la piena sicurezza della nuova pista ciclabile. Si tratta di via Saudino e via Mameli, rese tutte in uscita da via dei Cairoli.

Con il completamento della segnaletica, infine, tutto il quartiere che gravita su via dei Cairoli è diventato zona residenziale, in cui si circola rispettando il limite dei 30 chilometri all’ora. L’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana del Comune di Vicenza, Antonio Dalla Pozza, ha raggiunto oggi la pista ciclabile in sella ad una delle 30 biciclette a pedalata assistita assegnate al Comune di Vicenza dal Ministero dell’Ambiente, nell’ambito del progetto nazionale “E-bike 0”, che ha stanziato apposite risorse per rafforzare e integrare azioni di mobilità sostenibile già adottate dai Comuni per ridurre l’inquinamento atmosferico e la congestione derivante dal traffico veicolare, diffondere la cultura della mobilità sostenibile e l’utilizzo dei mezzi di trasporto ad impatto nullo.

“10 biciclette – ha spiegato Dalla Pozza – sono già a disposizione a palazzo Trissino, e vengono utilizzate da dipendenti, amministratori e consiglieri comunali. Si tratta di uno strumento molto utile per gli spostamenti in città visto che il parco macchine comunale si sta sempre più riducendo per la necessità di contenere i costi. Le prossime 10 biciclette saranno posizionate nel parcheggio bici che realizzeremo in Stazione ferroviaria e le rimanenti 10 andranno al parcheggio Vibicipark di Ponte San Paolo. Entro l’estate quindi il Comune avrà a disposizione le 30 bici a pedalata assistita”.

“Il tratto di pista ciclabile che apriamo – ha aggiunto Dalla Pozza – fa parte della ciclovia numero 3 che, una volta completata, consentirà di collegare Creazzo al centro storico. Ora la ciclabile raggiunge viale Crispi e arriva fino a via Bellini: manca ancora l’attraversamento di viale del Sole, previsto nella variante della Sp46, per rendere effettivo il collegamento con Creazzo. La ciclovia 3, oltre a condurre in centro storico, consente, attraverso il collegamento con altre ciclovie, di raggiungere viale Trento e la zona delle piscine o via Bacchiglione. Quest’ultimo tratto verrà terminato tra poche settimane. Questa amministrazione da alcuni anni sta dedicando alla ciclabilità il 10% degli investimenti in bilancio che nel 2014 hanno riguardato in particolare viale dei Cairoli e nel 2015 saranno utilizzati in viale della Pace. Ci sarà poi il collegamento con via Zamenhof attraverso via Martiri delle Foibe. Siamo inoltre in attesa di sapere se la Regione cofinanzierà l’ambizioso progetto Itinerari cicloturistici Palladiani per collegare Vicenza a Caldogno, Quinto Vicentino e Torri di Quartesolo”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button