Sport

Verso Bari-Vicenza, Marino: “La squadra è matura”

Il Vicenza si appresta ad affrontare il Bari e lo fa con la consapevolezza di essere una squadra forte, in lotta per i playoff. Mister Marino nelle ultime partite ha dovuto fare i conti con le tante assenze ma per la trasferta pugliese può sorridere perché l’infermeria si sta svuotando. L’assenza certa è quella di Bremec, il portiere è ancora fermo per l’infortunio subito, tra i pali ci sarà Vigorito. Il reparto difensivo vanta di una certa abbondanza: Camisa rientra dopo la squalifica, Manfredini, Brighenti e Gentili sono a disposizione così come i centrocampisti Moretti, Di Gennaro e Cinelli, con quest’ultimo che sta diventano l’idolo dei tifosi. Abbondanza anche in attacco, assente solo Giacomelli per squalifica, Petagna, Vita e Spinazzola si giocano una maglia da titolare fer formare il trio con Cocco e Laverone.

Sabato i biancorossi vogliono proseguire la striscia di risultati utili ottenuti fino ad ora e il tecnico è molto soddisfatto dei suoi ragazzi: “Stiamo facendo bene, la squadra è matura e lo sta dimostrando perché sa gestire i vari momenti della partita”. Contro il Perugia il match non si era messo bene dopo il gol subito nel momento migliore del Vicenza, ma il mister non ne fa un dramma: “Siamo andati sotto ma la squadra non si è persa d’animo cercando di proporre sempre il suo gioco. Non c’è stata ansia ma la determinazione nel mettere in campo quello che sappiamo fare e nel portare a casa la gara”.

Una considerazione sui singoli per anticipare l’undici che scenderà in campo sabato: “L’inizio settimana non è stato positivo con qualche acciacco in più per diversi elementi ma poi sono riusciti a recuperare, tranne Sciacca e Ragusa. Gli altri sono tutti a disposizione. Giacomelli è squalificato, al suo posto uno tra Spinazzola e Vita. Cocco a livello di prestazioni si è sempre comportato bene, gli mancava magari qualche gol in più ed è stato poi bravo a sfruttare tutte le opportunità. Mi fa piacere per lui, è un giocatore che si sacrifica per la squadra anche nella fase di non possesso palla”.

“La fase difensiva – continua Marino – ha dato buoni risultati, possediamo un organico con quattro centrali di spessore. In caso di staffetta non si notano particolari differenze perché c’è molto equilibrio in quel reparto come negli altri e tutti quando sono stati chiamati in causa si sono fatti trovare pronti rispondendo sempre in modo positivo”.

Infine una battuta sul Bari: “Il loro organico è di tutto rispetto, in più hanno fatto negli innesti rilevanti nel mercato di gennaio e dispongono di individualità come Schiattarella, Bellomo, Caputo, Galano e Ebagua. Contro il Livorno si è trattato di un passaggio a vuoto e alla fine il lavoro di mister Nicola verrà fuori. Il Vicenza – prosegue l’allenatore biancorosso – dovrà affrontare la sfida pensando solo a se stesso, per centrare il risultato sarà necessaria una grande prestazione perché il Bari è una squadra importante che ambisce al salto di categoria. Noi viviamo di partita in partita, un risultato positivo al San Nicola costituirebbe un bel passo in avanti per la salvezza”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button