sabato , 19 Giugno 2021
Schio, piazza Statuto

Schio, lite tra immigrati e panico in piazza

A Schio una lite tra immigrati degenera e semina il panico tra i passanti. E’ accaduto martedì, all’ora di pranzo, in centro storico, in piazza Statuto, dove due nordafricani si sono affrontati in preda alla rabbia armati di un bastone e di un’ascia. Tra i due erano volate pesanti minacce per motivi ancora da chiarire e si stava passando alle vie di fatto quando uno dei due, impaurito e inseguito dal rivale, ha tentato di rifugiarsi in un vicino bar. Poi, fortunatamente, le acque si sono calmate ma la scena è stata ripresa dalle telecamere ed è subito passata al vaglio degli inquirenti. I carabinieri di Schio, proprio grazie alle telecamere esterne del Comune, che ha la sua sede principale nella piazza, hanno individuato i due litiganti e hanno fatto partire le denunce a loro carico.

Sullo spiacevole episodio, avvenuto a due passi dalla sede municipale, è intervenuto il sindaco di Schio, Valter Orsi. “Grazie alla rapidità d’intervento del comando dei Carabinieri di Schio, – ha detto – in particolar modo del capitano Gardin, le nostre forze dell’ordine hanno identificato le due persone che hanno movimentato piazza Statuto. Il nostro compito sarà quello di potenziare la videosorveglianza in città, perché questo sistema diventa sempre più di supporto e aiuto nella prevenzione e anche nella individuazione di atti contrari alla legge e ai regolamenti pubblici”.

Le parole del primo cittadino giungono del resto in un momento in cui a Schio è già in atto un potenziamento della videosorveglianza che vede il consorzio di polizia locale capofila. E’ recente infatti la notizia secondo cui il consorzio di polizia locale Alto Vicentino si è aggiudicato, tramite un bando regionale, la somma di 45.000 euro su 110.000 per un progetto di videosorveglianza intercomunale.

“Il nostro impegno in tal senso è continuo e stiamo lavorando ad ampio raggio – ha aggiunto Orsi – . Rimango comunque perplesso e sarà mio compito approfondire quanto accaduto in piazza Statuto, visto e considerato che il fatto è avvenuto vicino a una sala giochi”.

Altre azioni sono infatti in programma e in via di definizione, come il nuovo regolamento di polizia locale che presto comincerà il percorso nelle commissioni amministrative scledensi per poi arrivare in consiglio comunale. Secondo il nuovo regolamento, gli agenti di polizia locale potranno avere più mezzi per intervenire in situazioni come quella accaduta ma anche in altri episodi che possano mettere a rischio la sicurezza dei cittadini.

Alessandro Scandale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità