venerdì , 18 Giugno 2021

Recoaro, arrestati truffatori di ricariche Poste Pay

Truffe alle ricevitorie abilitate alla ricarica di carte Poste Pay. E’ quanto facevano due individui arrestati nei giorni scorsi dai carabinieri della Stazione di Recoaro Terme. Si tratta di Michele Liberti, foggiano di 25 anni, residente a Orta Nova, in provincia di Foggia, con precedenti, e Mohamed Daou, 26enne di Cerignola, anche lui residente a Orta Nova, incensurato.

Michele Liberti
Michele Liberti

Sabato pomeriggio i due giovani si sono presentati nella ricevitoria di Recoaro Terme, in Piazza Dolomiti, e hanno chiesto al titolare di poter ricaricare una carta Poste Pay, intestata a una terza persona, con la somma di 500 euro. Prima dell’operazione hanno esibito un codice fiscale, come richiede la procedura, appartenente a un quarto soggetto. Il tabaccaio ha eseguito l’operazione e la coppia ha messo in atto il sistema di truffa utilizzato in altre occasioni in diverse ricevitorie. La tecnica consiste nel mettere fretta nell’esecuzione del trasferimento chiedendo di farne immediatamente un altro, per poi allontanarsi con la scusa di dover prelevare denaro contante per l’operazione successiva. La prima ricarica è stata effettuata, ma alla seconda richiesta il gestore si è insospettito ed ha allertato il 112. Sul posto sono arrivati i militari di Recoaro che hanno bloccato i due all’interno della ricevitoria.

Mohamed Daou
Mohamed Daou

Le indagini, dei carabinieri di Recoaro in collaborazione con quelli delle Stazioni di Valdagno e Montecchio Maggiore, hanno permesso di accertare che i due soggetti si erano resi responsabili di altre cinque truffe analoghe, messe in atto nei giorni precedenti, ai danni di ricevitorie di Valdagno, Cornedo Vicentino, Montecchio Maggiore e Creazzo. I due arrestati, nella mattinata di oggi, hanno patteggiato un anno e otto mesi più 600 euro di multa, Liberti,  e un anno e due mesi più il pagamento di 600 euro di multa, Daou. Pena sospesa per entrambi, sono stati rimessi in libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità