Real Vicenza punito dal Renate nel finale

Il Real Vicenza non vince e non convince contro un Renate altrettanto spento ma fortunato a trovare il gol vincente. Le pantere graffiano i biancorossi proprio nei minuti finali di una gara che non ha regalato emozioni. Mister Favaretto conferma per dieci undicesimi la formazione scesa in campo contro il Monza (gara vinta per 3-0) inserendo dall’inizio Sandrini al posto di Malagò.

Il primo brivido arriva al 9′: Bruno, pescato benissimo in area si libera dalla marcatura, prova il tiro di prima intenzione ma lo fa in modo impreciso. Spampatti prova a penetrare nella difesa biancorossa ma Piccinni è sempre attento a non farsi sorprendere e, con i suoi compagni di reparto, tiene a bada le incursioni avversarie. Tomei viene impegnato per la prima volta al 40′ da Spampatti che prova il tiro ma il portiere para senza difficoltà. Il Renate si accende nei minuti finali presentandosi due volte, in pochi minuti, davanti la porta avversaria senza però rendersi veramente pericoloso. Primo tempo avaro di emozioni che si chiude col risultato di 0-0: pochissimi tiri in porta e tanti errori da entrambe le parti, complice anche il terreno rovinato dalla pioggia, non fanno divertire il pubblico presente al Città di Meda.

La ripresa sembra la fotocopia della prima frazione di gioco. I padroni di casa sono sempre in attacco senza però concretizzare l’azione finale. Al 61′ Cristini non se la sente di tirare direttamente in porta da fuori area col sinistro e preferisce servire uno spento Gomes che non aggancia il pallone. Al 66′ scambio tra Quintavalla e Bardelloni con quest’ultimo che prova a calciare in porta ma la sfera termina alta sopra la traversa. Al 68′ si assiste a un cambio di fronte: Muchetti va via sulla fascia palla al piede, la mette in area ma il cross è troppo sul portiere. Boldini decide che è arrivato il momento di far giocare Odogwu (82′) e proprio l’ex biancorosso porta un po’ di brio in avanti. Al 40′ arriva la doccia fredda per il Real Vicenza: Muchetti crossa in mezzo, mischia in area, Scaccabarozzi non ci arriva, la difesa non si accorge di Cocuzza che con una zampata trafigge Tomei. I veneti tornano a casa senza punti dopo novanta minuti giocati senza mai entrare in partita, come il Renate capace però di sbloccare il match. Il pareggio alla fine sarebbe stato il risultato più giusto ma il calcio, si sa, è imprevedibile.

RENATE – REAL VICENZA 1 – 0

RENATE (3-5-2): Cincilla; Adobati, Di Gennaro, Riva; Muchetti, Chimenti, Malgrati, Scaccabarozzi, Morotti; Spampatti (37′ st Odogwu), Florian (1′ st Cocuzza). A disp.: Vannucchi, Bonfanti, Mira, Mantovani, Rovelli.All. Boldini

REAL VICENZA (3-5-2): Tomei; Carlini, Polverini, Piccinni; Lavagnoli, Cristini, Dalla Bona, Sandrini (10′ st Malagò), Quintavalla (37′ st Vannucci); Bruno, Gomes (19′ st Bardelloni). A disp.: Bonato, Beccaro, Pavan, Chiarello. All. Favaretto

ARBITRO: Amoroso di Paola

MARCATORI: st 40′ Cocuzza

Ammoniti: Carlini e Quintavalla (RV), Riva (R) per gioco scorretto

Angoli: 6-1 per il Renate.

Recuperi: pt 0′, st 2′.

Monica Zoppelletto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *