Breaking News
Il Tracciato della Superstrada Pedemontana Veneta - Immagine tratta da Wikipedia.org (CC)
Il Tracciato della Superstrada Pedemontana Veneta - Immagine tratta da Wikipedia.org (CC)

Pedemontana, esposto M5S alla Corte dei Conti

Incontro ieri mattina tra il senatore vicentino del Movimento 5 stelle, Enrico Cappelletti, ed il procuratore della Corte dei Conti, Salvatore Nottola. Il tema dell’incontro, come dicevamo nei giorni scorsi, riguardava i lavori per costruzione della superstrada Pedemontana Veneta, ed il parlamentare ha depositare un esposto in proposito. Cappelletti e Nottola hanno parlato del contesto di inquinamento ambientale in cui si sviluppa questa opera pubblica, che è “la più importante del Veneto dopo il Mose – ha sottolineato il senatore -, ed è caratterizzata dalla presenza di un commissario straordinario che nega l’accesso ad atti fondamentali, sia a soggetti pubblici che a privati”.

Cappelletti, nel merito dell’esposto, ha portato all’attenzione del procuratore “l’eccessivo sbilanciamento di interessi a tutto svantaggio della parte pubblica” attirando l’attenzione della Procura “su alcune ipotesi di irregolarità: la discutibile legittimità del finanziamento aggiuntivo di 370 milioni di euro per la costruzione della superstrada; la ingiustificata sovrastima dei ricavi derivanti dai pedaggi, connessa alla sovrastima dei flussi di traffico, con conseguente grave danno erariale a carico della Regione; la discutibile legittimità della concessa defiscalizzazione dell’Iva; lo stralcio di opere complementari, delle quali non si rilevano le corrispondenti riduzione dei costi; le illegittime proroghe dello stato di emergenza”.

Nottola, riferisce il Movimento 5 stelle, si é detto “generalmente preoccupato e disponibile ad approfondire i fatti, nonché a trasmettere gli atti alla procura territorialmente competente”. Ha inoltre assicurato che seguirà la vicenda. “Non potendo confidare – conclude Cappelletti – nell’intervento del presidente della Regione Veneto che, al contrario, non ha mosso un dito per imporre trasparenza nella realizzazione di quest’opera, confidiamo nel buon operato dei magistrati contabili, per una verifica della sussistenza delle citate ipotesi di grave danno erariale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *