Arte, Cultura e Spettacoli

Frankenstein Junior al Teatro Comunale di Vicenza

Il film fu definito da applausi, ed in effetti la pellicola è ricchissima di gags esilaranti e scene memorabili. Parliamo di Frankenstein Junior, celebre successo cinematografico di Mel Brooks con Gene Wilder e e Marty Feldman. Ad arrivare a Vicenza però, al teatro Comunale domani sera e mercoledi sera, sarà una versione tutta nostrana dal titolo “Frankenstein Junior, Il nuovo musical di Mel Brooks”, con Giampiero Ingrassia, proposto dalla Compagnia della Rancia.

Lo spettacolo è in tournée nei teatri italiani per il terzo anno consecutivo, a grande richiesta del pubblico. Si tratta di una trasposizione fedele del celebre film, un musical di grande successo che vede Giampiero Ingrassia nel ruolo del protagonista che fu di Gene Wilder. Perfetto nella parte, tra canzoni, tip-tap e un copione serratissimo, l’attore ha vinto per questa interpretazione il Premio Flaiano 2013. Lo spettacolo, diretto da Saverio Marconi con la regia associata di Marco Iacomelli è stato definito dalla critica un capolavoro di perfezione, in cui le scenografie in bianco e nero dalle atmosfere gotiche si contrappongono ai coloratissimi costumi e fanno da sfondo ai momenti di comicità.

Trovate registiche e coreografiche originali ripropongono in chiave musical l’ironia propria del film attraverso numeri divertenti, su tutti quello tra Frankenstein e il mostro sulle note di Puttin’ on the Ritz di Irving Berlin, o le battute entrate nella memoria degli appassionati del film: “Si-può-fare!”, “Rimetta a posto la candela”, tra le altre. Considerato una delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi, girato nel 1974 con uno stile ispirato agli anni ’20, in veste di omaggio ai classici horror della Universal, il film Frankenstein Junior, con oltre 500.000 copie vendute è il classico in Dvd di maggior successo della storia dell’home video in Italia.

Il musical, tradotto in italiano da Franco Travaglio, porta a teatro la comicità del film, sottolineata dalle musiche originali composte dallo stesso Mel Brooks. Le scenografie sono di Gabriele Moreschi e le coreografie di Gillian Bruce. Sul palco, con Ingrassia, Giulia Ottonello, interpreta Elizabeth, viziata ed egocentrica fidanzata di Frederick. Igor è interpretato da Mauro Simone mentre la sinistra e misteriosa Frau Blücher, il cui nome incute terrore persino ai cavalli, governante al castello e detentrice dei segreti di Victor Von Frankenstein, ha il volto di Altea Russo. Valentina Gullace è infine l’esuberante Inga, sensuale e giovane transilvana assistente di Frederick. Il baritono Fabrizio Corucci è il mostro, e Felice Casciano veste i panni dell’ispettore Kemp, capo della polizia locale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button