Vicenzavicenzareport

Regione: ok al bacino di laminazione sul Bacchiglione

Sono state avviate le procedure per l’appalto e la costruzione del bacino di laminazione sul fiume Bacchiglione, a monte di Viale Diaz, nei territori comunali di Vicenza e Caldogno. L’opera costerà alla fine 18. milioni e 750 mila euro. Il via libera è stato dato dalla giunta regionale, su relazione dell’assessore alla difesa del suolo Maurizio Conte.

“I bacini di laminazione – ha sottolineato Conte – rappresentano le azioni strutturali prioritarie per una politica di difesa idraulica del territorio. Nel vicentino sono già in corso i lavori sul Timonchio per la cassa di espansione di Caldogno, e si sono concluse le procedure per il bacino di Trissino”.

“Con la rimodulazione delle risorse del Fondo per lo sviluppo e coesione 2007-2013 (ex Fas) – ha aggiunto l’assessiore – sono state incrementate le risorse da destinare alla linea di intervento per la riduzione del rischio idrogeologico, consentendo la realizzazione di nuovi interventi. La giunta regionale ha quindi autorizzato anche l’avvio delle procedure di appalto e realizzazione del bacino di laminazione sul Bacchiglione, i cui lavori potranno essere avviati nel corso dell’anno”.

“A salvaguardia del territorio vicentino – ha concluso Conte – il bacino a monte di Viale Diaz, alle porte  di Vicenza, si configura come un’opera per la difesa idraulica del centro cittadino, per abbattere il rischio residuo derivante dalla realizzazione dei bacini di laminazione di monte sul Timonchio”.

Nel corso del 2014 si erano concluse favorevolmente anche le procedure di Valutazione di impatto ambientale su questo progetto che prevede un volume massimo invasabile di un milione e 200 mila metri cubi, su una superficie di 80 ettari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button