Sport

Basket femminile A2, Velco Vicenza perde al fotofinish

Ultimi sette secondi di partita fatali per la Velco Vicenza nella trasferta più lunga del girone arrivata nel giorno di San Valentino e nel periodo più delicato della stagione dopo la serie di tre sconfitte consecutive. Sul parquet romano di Santa Marinella, l’ennesimo finale al fotofinish condanna le vicentine che in quei sette secondi hanno avuto le opportunità per portare la partita ai supplementari.

Prima invece ci avevano pensato gli arbitri a ingoiare il fischietto su un evidente fallo sotto canestro ai danni di Clara Solè, l’unica a tenere in piedi la squadra biancorossa con una prestazione solida in attacco e difesa. Per lei 22 di valutazione, con 17 punti, 8 rimbalzi e tre triple a segno.  Vicenza deve mangiarsi le mani per i due ferri, dopo aver arpionato i rimbalzi offensivi, presi da Colombo e Benko.

Vicenza che, per la prima volta in stagione, parte con il quintetto alto ipotizzato in estate, con Benko che agisce da ala piccola e la coppia di lunghe Solè e Ferri sotto canestro. La tensione nei primi minuti la fa da padrone tra le uniche due formazioni ancora a quota zero in classifica: mani fredde soprattutto delle vicentine che segnano solo 14 punti nella prima metà di partita.

Vicenza si ritrova sotto di 11, ma nel terzo quarto parte subito la riscossa e sul finire della frazione arriva il primo pareggio sul 33 pari. Al secondo minuto dell’ultimo periodo Martelliano, buona prova balistica per lei in attacco con le sue consuete penetrazioni che bucano la difesa avversaria, trova il sorpasso sul 35-37. Ma Santa Marinella non molla e sulle spalle del centro lèttone Ieva Veinberga (16 punti, 23 di valutazione) arriva con la testa avanti in quegli ultimi sette secondi che condannano la Velco.

Risultato finale: Valentino Santa Marinella-Velco Vicenza 47-45 (12-6, 25-14, 35-35)

Velco Vicenza: Fietta, Colombo 4, Martelliano 12, Scaramuzza 5, Solè 17, Ferri, Pieropan 2, Benko 3, Prospero 2, Zuin. All. Barbiero

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button