Sport

Vicenza – Trapani 3-0 (Risultato finale)

freccia-bassoPrima partita tra le mura amiche per il Vicenza Calcio che affronta il Trapani nella seconda giornata del girone di ritorno del campionato di serie B. Il tecnico biancorosso, Pasquale Marino, dovrà fare a meno di alcuni infortunati tra i quali il portiere titolare, Bremec, disponendo con ogni probabilità i giocatori in campo secondo il modulo 4-3-3.

DIRETTA

—————————————————————————————————————–

Formazioni ufficiali:

VICENZA (4-3-3): Vigorito; Sampirisi, Brighenti, Camisa, D’Elia; Cinelli, Di Gennaro, Moretti; Laverone, Cocco, Giacomelli.  A disp.: Serraiocco, Alhassan, Garcia Tena, Gentili, Manfredini, Sbrissa, Lores Varela, Vita, Petagna. All. Marino

TRAPANI (4-4-2): Marcone; Vidanov, Martinelli, Caldara, Rizzato; Basso, Scozzarella, Zampa, Nadarevic; Abate, Mancosu, A disp: Ferrara, Perticone, Daì, Feola, Aramu, Barillà, Falco, Malele, Citro. All. Boscaglia

Arbitro: Pairetto di Nichelino

7′ GOL DEL VICENZA: Brighenti porta in vantaggio i biancorossi. Il difensore di testa batte il portiere del Trapani dopo essere stato servito da D’Elia.

15′ Il Vicenza sfiora il raddoppio con Moretti che si beve la difesa avversaria, ma il piatto destro del biancorosso fa la barba al palo.

Il primo quarto d’ora della gara è trascorso e ha visto un Vicenza padrone del campo. Sono i padroni di casa ad avere le occasioni da gol più nitide.

24′ conclusione di Giacomelli di interno destro, tiro telefonato che non crea problemi a Marcone.

27′ ancora brividi per la difesa ballerina del Trapani: Gicomelli crossa in area ma nessuno arriva sul pallone.

33′ conclusione di Zampa che prova il tiro dalla distanza. Palla che finisce alta sopra la traversa.

Manca poco alla fine del primo tempo ed è sempre il Vicenza a rendersi pericoloso.

41′ GOL DEL VICENZA: Di Gennaro segna il raddoppio. La rasoiata di sinistro da parte del centrocampista biancorosso si è insaccata in rete.

Un minuto di recupero concesso dal direttore di gara.

Primo tempo ricco di emozioni col Vicenza avanti di due reti. Sono i biancorossi ad essere molto propositivi e a creare problemi alla difesa avversaria. La squadra di mister Marino ha avuto molte occasioni, a differenza dei siciliani che hanno subito il gioco dei veneti. La buona prestazione dei padroni di casa è stata premiata, dopo solo sette minuti, dal gol di Brighenti che ha regalato il vantaggio e al 40’ con Di Gennaro che ha segnato la rete del raddoppio.

Iniziato il secondo tempo.

46′ cambio per il Trapani: esce Vidanov, entra Daì

49′ Trapani pericoloso: una serie di rimpalli favorisce Basso che col sinistro non impensierisce Vigorito.

51′ miracolo di Marconi che devia in corner un tiro insidioso di Cocco che da due passi non inquadra la porta.

53′ ammonito Mancosu per gioco falloso

59′ espulso Nadarevic, l’arbitro estrae il rosso per qualche parola di troppo del giocatore

Trapani costretto a giocare in dieci l’ultima mezz’ora della gara.

62′ cambio per il Trapani: esce Abate, entra Malele

Strada in salita per la squadra di Boscaglia che sotto di due gol deve giocare con un uomo in meno.

68′ ultimo cambio per il Trapani: esce Scozzarella, entra Barillà

74′ doppio cambio per il Vicenza: esce Cinelli, entra Sbrissa; esce Giacomelli ed entra in nuovo acquisto Vita

77′ ammonito Daì per gioco falloso

Manca un quarto d’ora al termine della partita e al Menti è sempre il Vicenza a condurre la gara con un vantaggio di due reti a zero.

80′ Laverone ci prova con il destro dalla distanza ma il pallone termina alto

81′ GOL DEL VICENZA: Moretti segna la terza rete. Bella azione di Cocco che serve Moretti, il centrocampista calcia di destro e infila Marcone.

87′ ultimo cambio per il Vicenza: esce Moretti, entra Alhassan

Si gioca a senso unico: il Trapani, in dieci uomini, appare spento e non è mai entrato in partita.

Saranno 3 i minuti di recupero.

Si conclude con una bella vittoria biancorossa la partita tra Vicenza e Trapani. La squadra di Marino ha rifilato tre reti alla formazione siciliana. A firmare i goal sono stati Brighenti, Di Gennaro e Moretti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button