Cronaca

Vicenza e provincia cronaca

Sossano, ignoti rubano merce per oltre 50 mila euro –

Hanno portato via un consistente bottino, almeno 53 mila euro, i ladri che sono penetrati nel deposito di un cantiere, in via Liona, a Sossano. A denunciare l’accaduto ai carabinieri è stato il legale rappresentante dell’azienda, in liquidazione, la Ilesa Spa, che ha sede in via San Sepolcro, a Sossano. L’imprenditore, un 61enne di Selvazzano Dentro, nel padovano, ieri mattina, quando è andato al deposito, ha visto che ignoti avevano fatto razzia della merce presente. I malviventi avrebbero agito in un arco di tempo compreso tra le 18 alle 11, fuggendo con due escavatori, due benne per escavatore e cento transenne da cantiere. Il danno subito, che ammonta come dicevamo a circa a 53 mila euro, non è coperto da assicurazione.

Camisano Vicentino, giovanissimi rubano cellulare a un coetaneo

Una bravata da ragazzi, la pensavano così forse quando hanno agito, che è costata una bella denuncia a tre giovanissimi. Lo scorso 13 febbraio negli uffici della stazione dei carabinieri di Camisano Vicentino si era presentata una 51enne moldava per denunciare il furto del suo cellulare. I militari hanno avviato le indagini e ieri hanno denunciato per furto con destrezza e acquisto di cose di sospetta provenienza tre ragazzi, tutti residenti a Camisano: un 14enne rumeno, un 17enne albanese con precedenti e un 22enne nato a Vicenza. Da quanto emerso, a febbraio del 2014, il più giovane del terzetto avrebbe rubato un cellulare Nokia Lumia 625 a un ragazzino di 15 anni, figlio della moldava che ha denunciato il furto. In seguito il telefono è stato acquistato e usato dagli altri due denunciati. Il cellulare è stato recuperato e restituito al proprietario.

Cornedo Vicentino, incendio in un’abitazione

Un incendio, dovuto al malfunzionamento del pannello radiante, è scoppiato ieri, attorno alle 11, in un’abitazione di via Colombo, 9, a Cereda di Cornedo Vicentino. Il proprietario, un commercialista di 50 anni, ha allertato i vigili del fuoco e sul posto sono arrivate le squadre da Schio e Arzignano, oltre che i carabinieri. L’intervento per domare le fiamme è durato un’ora e il fuoco ha causato danni molto ingenti alla casa. Il 50enne è stato medicato all’ospedale di Valdagno perché aveva respirato i fumi tossici mentre cercava di spegnere l’incendio.

Lonigo, auto in fiamme nella notte

Sono ancora da chiarire le cause che nella notte hanno visto una Mercedes SLK bruciare. Alle 2.15 i vigili del fuoco sono intervenuti in via Belvedere a Bagnolo di Lonigo per spegnere le fiamme che avevano avvolto l’auto, il loro intervento è durato un paio d’ore. Una volta domate le fiamme i pompieri hanno provveduto a mettere in sicurezza le zona. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri.

Vicenza, arrestato un kenyota

Kamau Muthee Peter
Kamau Muthee Peter

Nel 2007, a Vicenza, si era reso responsabile di una rapina ai danni di una prostituta ed era stato arrestato dai carabinieri con questa accusa e anche per quella di lesioni personali. A finire in manette era stato Kamau Muthee Peter, un kenyota, all’epoca dei fatti 34enne, residente a Brendola e volto noto alle forze dell’ordine. Ieri l’uomo è stato arrestato dai militari perché deve scontare la pena di due anni, un mese e 27 giorni di reclusione per i reati commessi nel 2007.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button