lunedì , 14 Giugno 2021

Real Vicenza-Alessandria, 0-0 con tante emozioni

Il Real Vicenza dopo il pareggio contro il Pavia e la sconfitta a Salò torna dalla trasferta piemontese con un punto e rimanda ancora la prima vittoria del 2015. Mister Marcolini schiera dall’inizio i nuovi acquisti Quintavalla (in difesa) e Margiotta (in attacco), altra novità rispetto la partita contro il Feralpi è l’inserimento di Pavan al posto di Malagò. L’Alessandria, reduce dalla sconfitta contro il Mantova, si presenta con il tandem d’attacco Taddei-Marconi, mentre a centrocampo ritrova Obodo. Le emozioni si hanno solamente nella seconda frazione di gioco dove le due squadre hanno creato occasioni da brividi.

Al 10′ biancorossi pericolosi con Margiotta che crea qualche difficoltà a Nordi. Al 25′ Taddei parte dalla sinistra ed entra in area, ma pressato da due difensori non riesce a calciare in porta. Al 43′ il cross dalla destra di Lavagnoli viene deviato da Mora, palla che scheggia la traversa prima di finire in corner. Primo tempo poco divertente e molto equilibrato, le occasioni stentano ad arrivare anche se gli ospiti hanno mostrato qualcosina in più. Nella ripresa entrambe le formazioni dovranno trovare la chiave per sbloccare la partita e riuscire a concretizzare le azioni finali.

Dal tunnel, nella fila dell’Alessandria, non esce Spighi, al suo posto Rantier. Al 53′ primo vero brivido del secondo tempo: Mora si beve due avversari e crossa in mezzo, ci prova Vitofrancesco che non inquadra la porta, poi Mora di testa manda di poco alto sopra la traversa. Al 58′ il neo entrato Malagò serve Bruno in profondità, il bomber fa partire un diagonale che attraversa tutta la porta, Margiotta per un soffio manca la deviazione vincente. Al 69′ grigi vicini al vantaggio: il cross di Mora trova Valentini che serve Rantier anticipato all’ultimo dai difensori biancorossi. Al 71′ si assiste a un cambio di fronte: Lavagnoli serve Malagò ma il suo colpo di testa termina alto.

L’Alessandria sale in cattedra e al 73′ va ancora vicinissima al gol: Vitofrancesco crossa per Rantier che di testa si divora il vantaggio con la palla che fa la barba al palo. Al 78′ Dalla Bona ci prova dal limite dell’area ma il tiro finisce alto sopra la traversa. I padroni di casa sono più propositivi, all’84’ cross di Sabato dalla sinistra, zuccata di Valentini che finisce sui piedi di Sirri: il difensore da pochi passi non riesce a mettere la sfera in rete. I veneti soffrono il dominio piemontese nelle battute finali. I grigi spingono sull’acceleratore per trovare il gol: all’88’ angoli di Vitofrancesco, pallone che arriva sulla testa di Scotto che manda di pochissimo sopra la traversa.

Non passa nemmeno un minuto quando Rantier si libera e corre verso la porta, Tomei ci mette una pezza e devia in calcio d’angolo. Nei minuti di recupero l’Alessandria non dà respiro agli avversari: Scotto vede il portiere fuori dai pali e prova il pallonetto, ma Tomei recupera la posizione e controlla il tiro. Al Moccagatta finisce 0 – 0, un pareggio tutto sommato giusto.

ALESSANDRIA – REAL VICENZA 0 – 0

ALESSANDRIA (3-5-2): Nordi; Sosa, Sirri, Sabato; Spighi (1′ st Rantier), Vitofrancesco, Obodo, Mezavilla (13′ st Valentini), Mora; Taddei (30′ st Scotto), Marconi. A disp.: Poluzzi, Terigi, Nicolao, Ferrani. All. D’Angelo

REAL VICENZA (3-5-2): Tomei; Carlini, Quintavalla, Piccinni; Lavagnoli, Pavan (11′ st Malagò), Dalla Bona, Cristini (37′ st Chiarello), Vannucci; Bruno, Margiotta (47′ st Galuppini). A disp.: Ziglioli, Solini, Caporali, Bardelloni, Galuppini. All. Marcolini

Arbitro: Morreale di Roma 1

Ammoniti: Quintavalla (RV), Piccinni (RV), Lavagnoli (RV) per gioco scorretto; Dalla Bona (RV) per proteste.

Angoli: 8 – 6 per l’Alessandria.

Recuperi: pt 2′, st 3′

Monica Zoppelletto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità