Politica

Santorso, profughi occupano il Comune. Forza Nuova attacca

Bisogna ammettere che è stata molto sui generis la protesta andata in scena ieri in alcuni uffici del Comune di Santorso. Un gruppo di profughi, si trattava di richiedenti asilo pakistani, sono entrati in Comune ed hanno inscenato una sorta di occupazione degli uffici, protestando per le condizioni in cui sono sistemati, ritenendole inadaguate. Sono allooggiati all’albergo Duca d’Este, ma si lamentano soprattutto per una loro generale difficoltà di sostentamento. Si è perfino temuto, da parte degli impiegati del Comune, che la situazione potesse degenerare, e così sono stati anche chiamati i carabinieri.

Il Comune in realtà c’entra poco, non occupandosi direttamente della questione, che invece è di competenza della cooperativa sociale Con te, una onlus di Quinto Vicentino. Da sottolineare tuttavia un comprensibile sconcerto da parte degli impiegati, presi assolutamente di sorpresa, e le immancabili polemiche che ne deriveranno.  Tra le prime ad arrivare, la presa di posizione sulla vicenda di Forza Nuova che, in una nota diffusa oggi parla di un “ennesimo schiaffo causato da un’immigrazione incontrollata, promossa e gestita da coloro che di questa invasione hanno trovato il modo per fare business”.

“L’occupazione del Comune di Santorso da parte di  una ventina di pakistani, – scrive Forza Nuova – cela tutto il fallimento dell’operazione Mare Nostrum. Inammissibile che degli extracomunitari arrivino dentro un’istituzione pubblica imprecando e reclamando. Se i clandestini occupano il comune, Forza Nuova si sente legittimata ad occupare l’hotel che li ospita. Andremo davanti all’hotel Duca D’Este a manifestare e chiedere delle stanze libere, da semplici cittadini, e porteremo alla cooperativa Sociale Con Te delle persone italiane che hanno bisogno di aiuto e valuteremo le risposte che ci verranno date. Nei prossimi 7 giorni assicuriamo una mobilitazione degna di questa emergenza. Sicuramente la situazione è degenerata e abbiamo il dovere come movimento politico di adoperarci in tutti i modi e con tutti i mezzi affinché venga ristabilito l’ordine pubblico, vengano identificati i clandestini e si proceda immediatamente alla loro espulsione”.

Forza Nuova alza infine il tiro sul business dell’accoglienza, e chiede “l’immediata apertura di un fascicolo affinché si accerti il reale utilizzo dei fondi previsti da Mare Nostrum. L’esperienza di Mafia Capitale – sottolinea Forza Nuova – ci insegna che dietro l’immigrazione clandestina, o meglio  dietro questo continuo arrivo di stranieri, c’è chi lucra parecchio. Crediamo sia corretto, senza accusare nessuno, che si indaghi su come vengono utilizzati i soldi percepiti dagli alberghi, dalle varie cooperative e, perché no, anche sui motivi per i quali, ai piani alti delle prefetture, si continua a dare il via libera all’arrivo di nuovi clandestini, cosa che mette magari al riparo la carriera di qualcuno, ma con forte rischio per la sicurezza degli italiani”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button