mercoledì , 23 Giugno 2021

Expo, Confartigianato punta sull’eccellenza veneta

A meno 106 giorni dall’inizio dell’Expo, che si terrà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre, l’Associazione degli artigiani di Vicenza chiama a raccolta le imprese del Veneto. Dall’ 1 al 5 ottobre sarà infatti a disposizione delle imprese associate uno spazio al di fuori dell’Expo, ma ad esso collegato. “Italian makers village”, questo il nome del fuori Expo, raccoglierà i prodotti d’eccellenza di circa trenta imprese venete dei settori alimentare, moda, legno, complemento d’arredo, artistico e Ict. Ad organizzare l’evento sarà proprio Confartigianato Vicenza, che si propone per questa occasione come capofila del sistema dell’artigianato veneto.

Pietro De Lotto
Pietro De Lotto

Promuovere le eccellenze del made in Italy e favorire l’incontro con i Paesi esteri con una crescita elevata. Sono questi i principali obiettivi della presenza all’Italian makers village, come dicono i membri di Confartigianato, Maria Teresa Faresin, componente della giunta esecutiva con delega alle politiche d’impresa e di mercato, il direttore generale Pietro Francesco De Lotto e il coordinatore delle iniziative per l’Expo Walter Andreazza.

L’Italian makers village è uno spazio di 1800 metri quadrati situato in via Tortona, uno dei cuori pulsanti della vita milanese, in cui ad inizio ottobre le trenta imprese selezionate potranno mettere in mostra i propri prodotti. A comporre il fuori Expo saranno, infatti, 30 stand espositivi, uno store per la vendita diretta dei propri prodotti, un’area dedicata alla ristorazione, un’altra esterna per lo “street food” e infine una struttura per gli intrattenimenti. Il tutto avrà luogo nei giorni in cui la Regione Veneto sarà presente nel padiglione Italia.

Confartigianato offre inoltre il suo supporto tecnico, per gli allestimenti e la comunicazione, alle imprese coinvolte. “Vogliamo facilitare – spiega Christian Caleari, del team di Confartigianato per le attività di promozione per l’Expo – l’accesso delle imprese all’Esposizione Universale”. Tutti i dettagli per partecipare all’Italian makers village saranno quindi spiegati con degli incontri, che si terranno il 19 e 27 gennaio rispettivamente a Vicenza e Schio e il 4, 9 e 17 febbraio rispettivamente  a Bassano, Noventa e Arzignano.

“Vogliamo – dice il direttore generale Pietro Francesco De Lotto – rappresentare le nostre eccellenze: dalle Dolomiti fino al ponte di Rialto, attraverso ovviamente i luoghi di Palladio”. “Nell’Italian makers village ci aspettiamo – conclude il direttore generale – di coinvolgere 800 imprese del sistema veneto di Confartigianato, mentre per l’intero Expo sono attese 1500 aziende”.

Confartigianato, inoltre, sarà presente nel Padiglione Italia  per tutta la durata dell’Expo, e con degli spazi esclusivi dal 12 al 18 giugno e dal 4 al 15 ottobre.

Martina Lucchin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità