Sport

Basket femminile, Schio a Vigarano per tornare a vincere

Il 2015 della palla a spicchi si aprirà con l’anticipo, in programma domenica 4 gennaio, tra la Asd Pallacanestro Vigarano e il Famila Wuber Schio, che si sfideranno al PalaVigarano nella prima giornata del girone di ritorno dell’84° campionato italiano. Le due formazioni sono separate da dieci punti (le scledensi a quota 20 e le emiliane a 10), ma la differenza di classifica non deve portare a facili conclusioni, perché dopo un avvio stentato (i primi due punti sono arrivati solo alla quinta giornata), le biancorosse di coach Ravagni hanno cambiato marcia, conquistando quattro vittorie nelle ultime cinque partite.

Le difficoltà iniziali delle ferraresi potrebbero essere derivate dal fatto che, per loro, questa è la prima esperienza nella massima serie. In realtà, la promozione dalla A2 alla A1 era arrivata già al termine della stagione 2011-2012, purtroppo però la società non aveva colto quell’opportunità e, l’anno seguente, la squadra era ripartita dalla A3. Ma, con tenacia, nei due campionati successivi, la Pallacanestro Vigarano si è guadagnata due promozioni consecutive e, nel 2014, è finalmente giunta a disputare la meritata A1.

Dunque, le biancorosse ci hanno messo del tempo per adeguarsi ai ritmi del torneo e poi c’è da ricordare che, per alcune giocatrici, ad esempio Marshal e Ugoka (quinta migliore realizzatrice assoluta), quello di Vigarano è stato anche il primo contatto con il basket italiano. Nella rosa delle emiliane risalta il nome di Francesca Zara, un’atleta che, tra le altre, ha vestito la maglia di Como (con cui ha vinto cinque scudetti), Napoli, Parma, Umbertide e Venezia. Ha giocato nella Wnba con le Seattle Storm ed ha vinto l’Eurolega con lo Spartak Mosca. Insomma, un elemento prezioso sia le sue doti tecniche, sia per l’esperienza accumulata, che è in grado di trasmettere alle compagne di squadra.

A Schio, dopo la sconfitta in trasferta di Napoli, è tornato il sorriso. Non solo perché nel torneo internazionale di fine dicembre, le giocatrici del Famila convocate in Nazionale (Sottana, Gatti, Masciadri, Zandalasini e Spreafico) hanno dato un importante contributo alla vittoria delI’Italia contro Russia e Romania. Un’altra nota positiva è il ritorno in arancione di Isabelle Yacoubou, che dopo un’esperienza poco felice in Cina, è arrivata a Schio per dare man forte alle venete. “Isa” è una vecchia conoscenza della società, visto che ha fatto parte dell’organico scledense nella stagione 2010-2011, terminata con la conquista dello scudetto e della coppa Italia. L’anno seguente è passata in Spagna, dove ha vinto l’Eurolega. Insomma, si spera che grazie all’ingaggio della pivot beninese, il Famila possa affrontare con più combattività gli impegni di campionato e di Eurolega.

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button