Sport

Basket femminile, il Famila Schio ospita Lucca

Domenica 11, al PalaCampagnola, il Famila Wuber Schio sarà impegnato nella delicata sfida con le biancorosse della Gesam Gas Lucca, per la seconda giornata del girone di ritorno del campionato italiano di serie A1. Le scledensi, nonostante il bottino di 11 vittorie in 14 gare, faticano a tenere il ritmo della Passalacqua Ragusa, che guida la classifica a punteggio pieno, e sentono il fiato di Umbertide sul collo. Infatti, con i loro 20 punti, le umbre fremono per agguantare il secondo posto delle arancioni. Lucca, invece, occupa una tranquilla sesta posizione con Napoli, ma recentemente ha registrato le defezioni di Rossi e Benicchi, che hanno deciso di lasciare la squadra a causa di problemi di salute.

A dire la verità, Lucca non rispecchia più la squadra delle annate scorse, proiettata con determinazione ai playoff, ma resta comunque una buona formazione. Può contare sulla solidità di Crippa, guardia della Nazionale, su Reggiani e sulla concretezza di Milic e Pedersen. Guardando al passato recente, il team toscano, è stato promosso in serie A1 nel 2010 ed ha concluso al nono posto la prima stagione tra le grandi. L’anno seguente, le ragazze di Diamanti hanno raggiunto le semifinali dei playoff. Poi, nel campionato 2012-2013, con giocatrici del calibro di Andrade, Bagnara, Ruzickova e Johnson, il sogno scudetto delle biancorosse si è infranto solo in finale. Infatti, le scledensi hanno vinto il titolo liquidando le lucchesi con un secco 3-0. Nella stagione 2013-2014, le toscane sono approdate ancora in semifinale, ma è stato di nuovo il Famila a fermare il loro cammino, imponendosi per 3-1.

La lista delle delusioni inflitte alla Gesam da Schio non è terminata. Facendo riferimento al solo 2014, infatti, vanno annoverati due trofei che le venete hanno aggiunto alla loro bacheca, grazie ai successi contro Lucca. Si tratta della coppa Italia e della supercoppa italiana. E anche la sfida di questo girone di andata ha registrato una sconfitta delle biancorosse, dato che le arancioni si sono imposte con un pesante 35-65. Dunque, le toscane arriveranno al PalaCampagnola con uno spirito più che mai battagliero e con una grande voglia di rivincita.

In casa Schio, con l’arrivo di Yacoubou a rimpiazzare l’infortunata Ogwumike, sembrava finalmente essere tornato il sereno. Ma non è così. Questo perché, in seguito alla prova non esaltante di Salamanca, risulta chiaro che la pivot beninese non è ancora in perfetta forma. Oltretutto, c’è da aggiungere che, dopo aver disputato il torneo internazionale di Schio, Sottana e Zandalasini non hanno più messo piede sul parquet, a causa di disturbi fisici. Quindi, non ci si può rilassare, ma è certo che le campionesse d’Italia cercheranno di tenere alto l’onore e di superare questa nuova prova.

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button