Breaking News

Thiene, un chilo di hashish in auto. Arrestato marocchino

Nell’auto aveva nascosto una grande quantità di hashish che, una volta piazzata sul mercato, avrebbe fruttato parecchie migliaia di euro, e, per non destare sospetti si fingeva un commerciante ambulante di vestiti, ma in realtà la sua principale attività era lo spaccio nelle zone dell’Altovicentino e nell’Altopiano dei 7 comuni, spostandosi a bordo di una vecchia wolkswagen Golf.

Lemsaddaq El Mehdi
Lemsaddaq El Mehdi

Le indagini che hanno portato all’arresto di Lemsaddaq El Mhedi, 58enne marocchino, con precedenti, residente a Roverchiara, nel veronese, sono iniziate a seguito di parecchie segnalazioni giunte alla polizia locale Nordest vicentino, in merito ad un uomo che fingeva di essere un commerciante di abbigliamento, quando in verità quello che commerciava era droga. Le manette per il 58enne sono scattate ieri sera, intorno alle 22, quando una pattuglia della polizia locale ha fermato l’auto da lui utilizzata in località Santo di Thiene, perché il guidatore corrispondeva alla descrizione fornita dagli investigatori. El Mhedi è stato immediatamente condotto al comando di polizia dove è stato identificato, poiché non aveva con sé i documenti e, dopo essere stato sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di 0,2 grammi di hashish che aveva nella tasca del cappotto.

I panetti di hashish rinvenuti
I panetti di hashish rinvenuti

La perquisizione si è estesa anche alla vettura e qui è stato rinvenuto tutto il resto: nell’alloggiamento del filtro dell’aria dell’abitacolo c’erano 10 panetti di hashish marchiati “Panomira” (marchio noto alla cronaca per un ingente sequestro avvenuto nell’Africa del Nord), per un peso complessivo di un chilogrammo. Si è poi stimato che un singolo panetto avrebbe fruttato circa 300 euro all’ingrosso, quindi al dettaglio l’utile sarebbe stato ben maggiore. E un panetto era già stato assaggiato in angolo, probabilmente per testare la qualità del prodotto.

Per il marocchino l’accusa non è solo quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ma a suo carico si procede anche perché circolava con un veicolo sospeso e perché non ha esibito la patente di guida. Al momento l’uomo si trova agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *