Breaking News
Lo Iat di Schio il giorno dell'inaugurazione

Schio, con l’anno nuovo chiude l’ufficio turistico

In tempi di spending review, come sta accadendo in altri centri della provincia, anche su Schio si abbatte, con l’anno nuovo, la scure del taglio di alcuni servizi. Così sarà per l’ufficio di Informazione e accoglienza turistica Schio, Val Leogra e Val Posina (Iat) che chiuderà dal primo gennaio 2015.

Aperto nel 2011 dai Comuni di Schio, Piovene Rocchette, Torrebelvicino, Valli del Pasubio, San Vito di Leguzzano, Santorso, Monte di Malo e poi Posina e Marano Vicentino, in collaborazione con la Comunità montana Leogra Timonchio e il Consorzio Vicenza è, l’ufficio è stato, come aveva sottolineato il giorno dell’inaugurazione Dino Secco, vicepresidente della Provincia di Vicenza, “un caso unico in provincia, in cui i comuni hanno saputo fare rete per trovare le risorse per aprire lo sportello”.

“Non è però necessariamente un punto di non ritorno – sembra sdrammatizzare il sindaco Valter Orsi – . Ieri è stata formalmente costituita l’Unione Montana tra i comuni di Schio, Piovene, Posina, Valli del Pasubio, Torrebelvicino, Santorso e Monte di Malo e credo molto in questo progetto che ci porterà a condividere importanti servizi, come quello di protezione civile, ma soprattutto la programmazione territoriale e turistica. Ed in quest’ottica, e con le possibilità di finanziamento che questa scelta ora ci consente, lavoreremo per far funzionare anche l’ufficio turistico”.

A Schio, comunque, Palazzo Fogazzaro rimarrà un punto di riferimento per le informazioni sulle attività culturali, ricreative e per la promozione del territorio. Il servizio informativo a sportello, che farà capo all’ufficio comunale di promozione del territorio, riaprirà mercoledì 7 gennaio, con i seguenti orari: martedì 9-12; mercoledì 9-12 e 14-18; giovedì 9-12 e 14-18; venerdì 9-12; sabato 9-12 e 14-18. Da fine gennaio sarà aperto anche la domenica. Il riferimento telefonico rimane lo 0445-691392.

Per informazioni sono anche a disposizione il sito internet istituzionale www.comune.schio.vi.it (in particolare la sezione Vivere e il calendario delle manifestazioni); la pagina Facebook del Comune di Schio e le newsletter istituzionale e del servizio cultura. Per gli altri comuni, al momento, è possibile riferirsi ai siti istituzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *