Provinciavicenzareport

Provincia, vendute quote Vi.Energia per 10 milioni

Boccata d’ossigeno sul fronte economico e della liquidità per la Provincia di Vicenza. L’ente ha infatti venduto, per 10 milioni di euro, le quote che possedeva nella società Vi.Energia e dell’impianto a biomasse, con la rete di riscaldamento, di Asiago. Ad aggiudicarsi la gara è stata la Elettrostudio Spa, di Mestre, unica partecipante al bando della Provincia di Vicenza. La società veneziana dovrà ora attendere i tempi tecnici canonici per consentire al Comune di Asiago, se lo vorrà, di rivendicare un eventuale diritto di prelazione, ipotesi che pare comunque improbabile.

Achille Variati
Achille Variati

Dicevamo dunque, una buona boccata di ossigeno per le casse di palazzo Nievo, messe a dura prova dalle richieste del governo che chiede quest’anno, alla Provincia di Vicenza, la non modica somma di oltre 8 milioni di euro.

“Siamo ancor più soddisfatti – ha commenta il presidente della Provincia, Achille Variati, – perché quel patrimonio, slegato dalle funzioni fondamentali dell’ente, è una risorsa importante per continuare a dare servizi. Questo è tanto più vero se si pensa che questi soldi saranno destinati agli investimenti principali nei settori più delicati, vale a dire la tutela idrogeologica del territorio, le strade e le scuole”.

Il tutto nell’ottica dell’ascolto delle esigenze delle comunità e dei sindaci che le rappresentano. “Il nostro sistema di lavoro – ha concluso Variati – è proprio quello di fare squadre e rete, di coordinare non solo le attività ma anche le esigenze e le risposte al fine di arrivare a risultati efficaci. La Provincia, per quanto alle prese con un nuovo disegno istituzionale, vuole continuare ad essere vicina ai cittadini e non mi importa se il mio è un compito di volontariato. Credo in questo lavoro e continuerò a battermi affinché la qualità della vita da noi sia alta che nelle soluzioni individuate dal pubblico e da questo ente in particolare”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button