Breaking News

Basket femminile, il Famila Schio sconfitto a Napoli

Un PalaVesuvio gremito ha fatto da cornice all’avvincente posticipo di questa sera tra la Saces Mapei Coconuda Dike Napoli e il Famila Wuber Schio, che si è concluso con la vittoria delle padrone di casa per 56-51. In virtù dei risultati di questa tredicesima, e ultima, giornata del girone di andata del campionato di serie A1, le quattro squadre che accedono alle final four di coppa Italia sono Ragusa, Schio, Umbertide e San Martino Di Lupari.

Passando alla cronaca, i primi minuti dell’incontro, iniziato alle 20, sono caratterizzati da un botta e risposta, di errori e canestri, tra le due formazioni. Così, a metà del quarto, il punteggio vede le partenopee in vantaggio di 2, 8-6. Subito la Dike allunga e va a +4 (10-6), ma le arancioni si tengono a stretto contatto e chiudono la frazione sul 12-10.

Nel secondo parziale, il Famila fatica a giocare contro la difesa aggressiva di Napoli, molto reattivo anche in attacco. Complice una prestazione convincente di Dacic, dopo sei minuti di gioco, le scledensi sono sotto di 8 (25-17). Allora Mendez gioca la carta del doppio play (Gatti-Sottana), per tentare di mutare l’evoluzione della gara, ma la squadra non ingrana e scivola a -10 (29-19). Poi 5 punti di Sottana limitano i danni e le formazioni vanno all’intervallo lungo sul punteggio di 29-24.

Il duo di lunghe Dacic-Macaulay (35 punti totali) è determinante per il vantaggio delle campane ed è in grado di compensare lo 0% da tre punti (0/11). Nonostante Schio alterni momenti di buon basket ad altri di scarsa lucidità, all’inizio della terza frazione si porta a ridosso della Dike, 29-28. Ma in breve tempo, Pastore e Macaulay allungano a +7, 35-28. Il mini break delle arancioni (4-0), è vanificato dalla replica della Saces, che vale il 39-32. La fluida circolazione di palla, spinge le padrone di casa a +9 (44-35), ma il tiro in sospensione di Spreafico riavvicina le scledensi, per il 44-37 finale.

Le campionesse d’Italia inaugurano gli ultimi dieci minuti con due tiri dall’arco dei 6,75, che valgono il -1, 44-43. La rincorsa del Famila continua con il momentaneo vantaggio firmato da Gatti, 45-46. Ma un parziale di 5-0 delle partenopee (50-46) fa esplodere il PalaVesuvio. Nei due minuti che rimangono, con il risultato ancora in bilico, le venete commettono troppi errori dalla lunetta e non riescono ad attaccare in maniera efficace a causa dell’asfissiante difesa a zona di Napoli. La Dike è più concentrata e sopporta meglio la tensione. A 18” dal termine, sul 56-51 per le campane, le speranze di rimonta delle scledensi si spengono definitivamente, con l’errore al tiro di Anderson.

Dopo la pausa natalizia, il campionato riprenderà nel giorno dell’Epifania, ma la sfida tra la Pallacanestro Vigarano e il Famila Wuber Schio sarà anticipata a domenica 4 gennaio, a causa dell’impegno del Beretta in Eurolega, previsto per il mercoledì successivo.

Ecco i risultati dagli altri campi:

  • Umana Venezia – Gesam Gas Lucca 72-64
  • Acqua&Sapone Umbertide -Ceprini Costruzioni Orvieto 72-59
  • Carispezia V. La Spezia – Techmania Battipaglia 68-92
  • Calligaris Triestina – Passalacqua Ragusa 53-91
  • C.U.S. Cagliari – Pallacanestro Vigarano 72-92
  • Fila San Martino Di Lupari – Lavezzini Parma 85-61

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *