Breaking News

Altavilla, 20 km di inseguimento con spari

Rachid Ben Baa
Rachid Ben Baa

Non si placano gli inseguimenti che sembrano scene da film e che rischiano di far venire meno la sicurezza dei cittadini e delle forze dell’ordine che combattono per fermare i responsabili dei reati predatori. Un inseguimento durato per ben venti chilometri, con tanto di colpi di pistola e speronamenti, è avvenuto nel territorio vicentino alle prime luci dell’alba.

Al termine della rocambolesca fuga i carabinieri della stazione di Altavilla Vicentina hanno arrestato Rachid Ben Baa, marocchino di 24 anni, residente a Lonigo e volto noto alle forze dell’ordine e Mirko Vujcic, 21enne serbo di Lonigo e anche lui noto alle forze dell’ordine. I due, mentre stavano viaggiando a bordo di una Fiat Punto, risultata rubata, non si sono fermati all’alt dei militari fuggendo in direzione di Montecchio Maggiore. Da qui è partito il lungo inseguimento che ha visto i malviventi effettuare parecchie manovre pericolose con la conseguente violazione del codice della strada, e la sicurezza dei carabinieri venir meno perché i fuggitivi hanno cercato di speronare l’auto di servizio in continuazione mentre questa cercava di superarli e bloccarli. A Sarego, dopo l’ennesimo speronamento, per evitare di finire fuori strada, un carabiniere ha sparato cinque colpi di pistola colpendo una ruota della Fiat Panda che ha terminato la sua corsa contro un cordolo.

Mirko Vujcic
Mirko Vujcic

I malviventi però non si sono arresi e hanno continuato la fuga a piedi venendo inseguiti e poi bloccati a seguito di una colluttazione. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare due bastoni di legno, un tirapugni e un cacciavite, tutto materiale nascosto nella vettura. Ulteriori verifiche hanno riscontrato che Vujcic, alla guida dell’auto, non ha mai conseguito la patente. Ben Baa e Vujcic sono stati arrestati con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e denunciati per ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere, per Vujcic è scattata anche la denuncia per guida senza patente.

Durante la colluttazione un carabiniere e il serbo hanno riportato lievi contusioni giudicate guaribili in una settimana. I due arrestati sono stati portati nel carcere di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *